QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Le sigarette elettroniche non sono adatte per fermare le donne in gravidanza”

in RCT che in medicina della natura Pubblicate, i ricercatori hanno concluso che le sigarette elettroniche non sono meno sicure dei cerotti alla nicotina e potrebbero essere più efficaci nel supportare le donne in gravidanza che vogliono smettere di fumare (2022; 28:958-64). Questo ha sorpreso de Kanter: “Quasi il 95% di tutte le donne in questo studio ha fumato fino alla fine della gravidanza. Quindi l’efficacia degli interventi esaminati nello studio – cerotti alla nicotina e sigarette elettroniche – è stata molto deludente”.

A parte il fatto che l’efficacia della sigaretta elettronica è molto limitata, gli effetti a lungo termine sia per la madre che per il bambino non sono sufficientemente noti, assicura de Kanter. È quindi prematuro raccomandare questo intervento. Gli interventi che hanno dimostrato di essere efficaci nell’aiutare le donne in gravidanza che fumano sono interviste motivazionali, terapia cognitivo comportamentale e ricompense finanziarie.

De Kanter rileva anche il rischio di segnalare in modo eccessivamente positivo la possibilità di smettere di fumare sigarette elettroniche; I lobbisti del tabacco estraggono facilmente questi messaggi dal contesto e li usano in modo improprio come materiale promozionale. Un ulteriore rischio poiché l’industria del tabacco spinge gli influencer ovunque. De Kanter: I primi mesi di gravidanza sono cruciali per lo sviluppo di un bambino. Quindi non vuoi rischiare. Sappiamo già da studi sugli animali che la nicotina provoca disturbi di suscettibilità all’inizio della gravidanza.

READ  Chiarezza rapida sulle vertigini | Bill e Mass