QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’efficienza porta l’Eupen ancora una volta in testa al fianco del Club Brugge | Jupiler Pro League 2021/2022

  1. 39′ – Giallo – Andreas Beck
  2. 35′ – Gol – Charles Vanhout (1-1)
  3. 19′ – Doelpunt – Edo Kaembe (0-1)
  1. 90 + 4′ – Giallo – Mamadou Kone
  2. 90 + 4′ – Giallo – Leonardo da Silva Lopez
  3. 90 + 2′ – Verve. Isaac Nohu Bab Silas Ganaca
  4. 90 + 2′ – Verve. Ismael Privlejak Mamadou Kone
  5. 90 + 2′ – Verve. Rabbi Matondo di Thibault Sommers
  6. 85′ – Segui Alex Milan di Kevin Dinke
  7. 85′ – Segui Jesper Daland di Waldo Rubio
  8. 82′ – Giallo – Jesper Daland
  9. 81′ – Doelpunt – Emmanuel Agbadou (1-2)
  10. 77′ – Boris Lambert ha proseguito con il Siberian Kita
  11. 72′ – Olivier Deman continua con Dino Hotich
  12. 58′ – Vero. Andreas Beck Bab Conan Ndry
  13. 58′ – Vero. Edo Kaembe di Jerome Dayum
  14. 53′ – Giallo – Smail Prevljak

Il Cercle Brugge è ancora in attesa della prima vittoria casalinga della stagione dopo 8 giorni di gare. Cosa c’è di più: contro l’Eupen, è rimasto a mani vuote. Eupen rende ancora più piacevole il lungo viaggio di ritorno grazie a una meritata vittoria per 1-2, il che significa che sarà per il momento accanto al Club Brugge.

Circle Bruges – Eupen in poche parole:

  • momento chiave: Dieci minuti prima della fine della partita, Circle Agbado ha perso di vista. Non è una buona idea per un calcio di punizione di Peters. Ringrazia il difensore ivoriano e guida l’Eupen con tre punti.
  • uomo partita: Il gol di Agabado è stato decisivo, ma decisivo è stato il passaggio di Steve Peters. Il suo quarto già in questa stagione. Peters ha cosparso il suo ex club di passaggi riusciti, uno più bello dell’altro.
  • Speciale: Cercle ha una cattiva reputazione in casa dopo 8 giorni di gioco. Quattro partite casalinghe hanno segnato a malapena un punto contro Ohio Lovin. Il club è rimasto a mani vuote contro l’Anderlecht, STVV Weoben.

Kayembe e Vanhoutte brillano nel primo tempo

C’era così tanto entusiasmo tra i tifosi del Cercle allo stadio Jan Breydel che volevano gridare alla loro squadra per la prima vittoria casalinga della stagione. Anche Circle ha iniziato impaziente, ma è scivolato sullo 0-1 meno di 10 minuti dopo quando Privlejak ha colpito il palo.

Dieci minuti dopo è stata colpita da Yubin. Privlejak ha assunto il ruolo di presentatore questa volta e ha diretto un passaggio di Beck perfettamente a Caembe. Ha superato il bellissimo attacco con un bel tocco finale.

Eupen ha tenuto le redini nelle sue mani, ma 10 minuti prima dell’intervallo la partita si è capovolta. Gli ospiti non riescono a liberare il pallone dopo che una bella azione di Vitino e Vanhout centrano in rete il pareggio.

Le due squadre sfiorano il raddoppio poco prima della fine del primo tempo. Himmelmann ha avuto una grande reazione al colpo di testa del Milan e dall’altro Didilon ha dovuto mostrare la sua abilità con un tiro di Breivliak.

Agbadou dà a Eupen il bottino completo

Serkke ha continuato a battere il record dopo l’intervallo e ha respinto Eupen. Questo dominio non ha portato a occasioni per la squadra di casa. Poi Eupen ha fatto un lavoro migliore e Prevljak ha messo in difficoltà Didillon con una punizione sorprendente.

L’attaccante bosniaco ha continuato a rappresentare una minaccia. Dopo una grande partita a due gambe con Hyeres, il suo finale era troppo debole per superare in astuzia Didilon. A più di 10 minuti dalla fine, il portiere francese ha trovato più difficile bloccare una palla solida rispetto a Ndry.

Dopo pochi minuti, i visitatori colpirono. Agbadou ha ottenuto un sacco di spazio con una punizione calcolata di Peters ed è riuscito a dirigere la palla in rete senza ostacoli. Cercle si è affidato ancora una volta alla caccia e questa volta l’Associazione non ha più potuto invertire la rotta.

Peters: “Tre punti d’oro”.

  • Thomas Didillon (distretto di Brugge): “È molto frustrante, penso che un pareggio sarebbe stato un risultato logico. Sta a noi fare meglio. Non abbiamo bisogno di giocatori tecnicamente avanzati per difendere bene. Ma abbiamo anche mostrato cose buone, è un bene per Charles (Vanhout, editore) che segna. Anche se dalla sconfitta ci sono cose positive, ma ci sono anche cose che devono essere corrette. Abbiamo il gruppo, l’allenatore e le qualità per farcela. Alcuni giocatori sono arrivati ​​tardi e non abbiamo potuto allenarci molto insieme. Questa è una specie di storia del Circolo, una ricostruzione costante. Ci vorrà tempo”.
  • Steve Peters (Eupin): “Cercle è stato migliore nel primo tempo, ma non hanno avuto più occasioni nella ripresa. Pensavo che avessimo giocato la nostra partita più debole della stagione. Ma è molto importante vincere questa partita e abbiamo evitato 0 su 9. Sono 3 punti d’oro per noi. Questa posizione Il leader? Davvero non guardiamo a questo. Vogliamo solo salvarci al più presto. Abbiamo un nucleo molto stretto e avremo tempi molto difficili a novembre e dicembre. Ogni punto che otteniamo ora sono punti bonus”.
  1. Il secondo tempo, il minuto 96. La fine. Eupen sa cosa significa vincere dopo 0 su 6. Segna una vittoria per 1-2 al Circle e quindi passa in vantaggio al fianco del Club Brugge per il momento. Circle sta aspettando la sua prima vittoria in casa. .
  2. Il secondo tempo, al 96° minuto, la partita è finita
  3. Cartellino giallo per Mamadou Kone dalla Yobin Cup, secondo tempo, 94′
  4. Cartellino giallo per Leonardo da Silva Lopez dal Cercle Brugge nel secondo tempo, 94′
  5. Secondo tempo, minuto 93. Ancora in attesa dell’arrivo di Eupen su calcio d’angolo per Cercle. Alla fine, Summers potrebbe girare le spalle alla porta da distanza ravvicinata, ma il suo tentativo è fallito. .
  6. Secondo tempo, minuto 92. Sostituzione in KAS Eupen, Silas Gnaka dentro, Isaac Nuhu fuori
  7. Il secondo tempo, il minuto 92. Una sostituzione in Kas Yobin, ed entrarono Mamadou Kone, e Ismael Privlyak.
  8. Secondo tempo, minuto 92. Sostituzione al Cercle Brugge, dentro Thibaut Sommers, fuori Rabbi Matondo
  9. Il secondo tempo, il minuto 87. Altri 4 minuti. Circle deve sbrigarsi se vuole evitare un’altra sconfitta casalinga. La squadra di casa ha 4 minuti per restare al suo fianco. .
  10. Secondo tempo, minuto 86. Colpo di testa di Denki. Denki si mostra subito su punizione per i padroni di casa. Batte tutti, ma colpisce anche di testa. Il tempo stringe per Circle. .
  11. Secondo tempo, minuto 85. Sostituzione al Cercle Brugge, entrata di Kevin Dinke, uscita di Alex Milan
  12. La ripresa, all’85’, Vanderhaeghe fa di tutto e lancia nella mischia Dinke e Waldo Rubio. Possano Milano e Daland riposare. .
  13. Secondo tempo, minuto 85. Sostituzione al Cercle Brugge, dentro Waldo Rubio, fuori Jesper Daland
  14. cartellino giallo per Jesper Daland (Cercle Brugge) nel secondo tempo, 82° minuto
  15. Secondo tempo, minuto 81. Agbado porta in avanti Auben! Eupen colpisce nella fase finale. Agbadou ottiene molto spazio da una punizione di Peters e gli permette di tirare la palla in porta senza ostacoli. Cercle si affida nuovamente all’inseguimento. .
  16. Un gol nella ripresa, all’81’, di Emmanuel Agbadou di Kas Yobin. 1, 2.
  17. N’Dri non ha superato Didilon. Didilon tiene di nuovo in piedi Circle. È in piedi su un grande successo di N’Dri. Può ancora andare in entrambi i modi in questo gioco. . Secondo tempo, 78′ minuto.
  18. Il secondo tempo, al 77′. Sostituzione in Eupen Cup, dentro Keita siberiano, fuori Boris Lambert
  19. Secondo tempo, minuto 77. Lambert è stato aiutato a bordo campo e non può continuare. Keita prende il suo posto e gli permette di completare l’ultimo quarto. .
  20. Vuoi uscire da Lambert? Il momento doloroso di Lambert. Gli gira la caviglia. Può continuare o il gioco è finito? . Secondo tempo, 75° minuto.
READ  DSM è l'ombra di se stesso in tour: "Un anno non è l'altro" | Viaggio