QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lesbica Suora diretta da Paul Verhoeven bandita in Russia

I cinema russi sono ammessi BeneditaIl nuovo film di Paul Verhoeven non viene mostrato.

Il film su una storia d’amore tra due suore in un convento del XVII secolo doveva uscire nei cinema russi dal 7 ottobre, ma non ha ricevuto una licenza di distribuzione dal Ministero della Cultura.

Secondo il ministero, il film contiene una scena dal contenuto provocatorio che viola la legge russa sulla libertà di coscienza e di religione.

Introduzione: Benedetta

Non è chiaro quale scena sia esattamente. Ci sono molte donne nude nel film. Ma la scena in cui una statua di Maria è stata utilizzata come protesi non è passata inosservata.

Il regista olandese Paul Verhoeven ha basato il libro sul realismo atti indecenti dall’Accademia americana Judith C. Brown. Benedetta Carlini era una suora che ha scosso un convento nell’Italia del XVII secolo con le sue visioni e il suo rapporto sessuale con sua sorella Bartolomea. All’inizio di luglio, il film è andato con l’attrice francese Vergine Evira Nel ruolo principale, è stato mostrato per la prima volta a Cannes.

In Russia è difficile proiettare sul grande schermo film sull’omosessualità. Ad esempio, è vietata la “promozione di rapporti sessuali non tradizionali”. Così tanti registi hanno già tagliato scene dal loro lavoro in anticipo. Anche i film che parlano di religione sono sensibili.

READ  Scarlett Johansson su "Black Widow" speciale che è stato rifiutato