QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’esposizione alla pertosse migliora la risposta al vaccino di richiamo

I bambini più grandi hanno più anticorpi contro i batteri della pertosse rispetto ai bambini più piccoli, perché sono esposti più spesso all’agente patogeno. Mostrano anche una risposta immunitaria più forte dopo la vaccinazione contro la pertosse. Ciò è dimostrato da una pubblicazione dei ricercatori del Radboud University Medical Center di Comunicazioni sulla natura.

Gli immunologi Dimitri Diafathopoulos e il dottorando Jannie Froberg hanno studiato due gruppi di bambini. Un gruppo aveva tra i 7 ei 10 anni, l’altro tra gli 11 ei 15 anni. Tutti hanno ricevuto la loro serie di iniezioni dal Programma Nazionale di Immunizzazione. I ricercatori hanno somministrato loro un’iniezione di richiamo e hanno esaminato la risposta immunitaria nel naso.

Il gruppo più anziano di bambini aveva più anticorpi contro i batteri della pertosse nel naso prima della vaccinazione di richiamo rispetto al gruppo più giovane. Ciò può essere dovuto all’esposizione ai batteri.

I ricercatori hanno anche studiato la risposta alla vaccinazione di richiamo. Nel gruppo con bambini più grandi, hanno visto più anticorpi nasali contro il vaccino e una diminuzione più lenta degli anticorpi da un mese a un anno dopo il richiamo. Pertanto l’esposizione sembra essere un fattore importante nella tempistica e nell’efficacia dei vaccini.

Vaccinazione di diversi paesi contro la pertosse in età diverse. Nel programma di vaccinazione olandese, anche la vaccinazione passerà presto, da 4 a 6 anni. Lo studio sostiene questa amministrazione post.

fonte:

radpodomc

READ  La muffa nera uccide migliaia di persone in India