QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Europa attaccherà Venere con la missione EnVision

EnVision sarà il prossimo orbiter dell’Agenzia spaziale europea in rotta verso Venere, che fornirà una visione globale del pianeta dal nucleo interno all’atmosfera superiore. L’obiettivo è capire come e perché Venere e la Terra si sono evolute in modo diverso. La storia di Venere, questo pianeta gemello, potrebbe far luce sul destino futuro della Terra?

La missione è stata selezionata dal Comitato Scientifico del Programma nel Comitatochi chi Il 10 giugno come quinta missione della classe media nel piano di visione globale dell’agenzia, il cui lancio è previsto all’inizio del 2030.

« Una nuova era nell’esplorazione dei nostri vicini più prossimi, ma molto diversa da Sistema solare aspettandociha affermato Gunter Hessinger, direttore scientifico dell’Agenzia spaziale europea. incontrò Missioni Venere recentemente annunciate guidate dalla NASAAvremo un programma scientifico molto vasto su questo misterioso pianeta per la maggior parte del prossimo decennio. »

Una delle domande principali nella scienza planetaria è perché, nonostante abbia le stesse dimensioni e composizione, è il nostro vicino nel sistema solare interno Cambiamento climatico Incredibile anche: invece di essere un mondo abitabile come la Terra, si evolve in esso atmosfera Tossico e confezionato in spessore Cerniera ricca di acido solforico.

Che storia Venere Ha vissuto in questo stato, e questo prefigura il destino della terra se anche lei deve sottomettersi? Il riscaldamento globale disastroso? Venere è ancora geologicamente attiva? Avrebbe potuto proteggere l’oceano e sostenere la vita? Quali lezioni si possono trarre dall’evoluzione? pianeti terrestri In generale, come scopriamo di piùpianeti esterni Stile terroso?

Scopri tutto su struttura, superficie e atmosfera

L’innovativa suite di strumenti di EnVision risponderà a queste grandi domande. L’orbiter trasporterà una serie di strumenti europei, tra cui una sonda per rilevare gli strati del sottosuolo, e spettrometro studiare il tempo e la superficie. Gli spettrometri diventeranno realtà Gas Traccia i livelli nell’atmosfera e analizza la composizione della superficie, cercando eventuali cambiamenti che possono essere associati ai segni with vulcani Energico. Radar fornito da NASA Invierà immagini e mappe di superficie. Inoltre, l’esperimento di scienza radiofonica consentirà di esplorare la struttura interna e il campo del pianeta gravità, nonché per studiare la struttura e la composizione dell’atmosfera. Gli strumenti lavoreranno insieme per descrivere al meglio l’interazione tra i diversi confini del pianeta – dall’interno alla superficie e nell’atmosfera – per fornire un quadro completo del pianeta e dei suoi processi.

READ  AW Poll: quanto hai pagato per il tuo attuale telefono?

EnVision segue il successo della missione Venere Express (2005-2014) dell’Agenzia spaziale europea, che si è concentrata principalmente sulla ricerca atmosferica, ma ha anche fatto scoperte sorprendenti che indicano la possibile esistenza di punti caldi vulcanici sulla superficie del pianeta. navicella spaziale Akatsuki a partire dal JAXA Dal 2015 studia anche l’atmosfera. EnVision migliorerà notevolmente le immagini radar acquisite della superficie. Magellano Dalla NASA negli anni ’90. In concomitanza con le seguenti missioni DaVinci+ (Esplorare la profonda atmosfera di Venere alla ricerca di gas nobili, chimica e imaging) in veritas (emissione di fiori Radio- Scienze, INSR, Topografia e Spettroscopia) della NASA, tre nuovi veicoli spaziali presenteranno lo studio più completo mai condotto su Venere.

Una flotta di missioni in crescita

« EnVision beneficia della sua partnership con la NASA, fornendo eccellenza per le competenze europee e americane nel campo della Cosa Scienza e tecnologia da Venere per creare questa ambiziosa missioneGunther continua. EnVision promuove il ruolo dell’Europa nell’esplorazione scientifica del sistema solare. La nostra flotta di missioni in espansione darà a noi e alle generazioni future le migliori idee di sempre su come funziona il nostro oceano planetario, particolarmente rilevante quando scopriamo sistemi di esopianeti sempre più unici. »

EnVision promuove il ruolo dell’Europa nell’esplorazione scientifica del sistema solare

« Questa è la nuova missione dell’ESA, che mira ad esplorare Venereci rende feliciafferma Thomas Zurbuchen, amministratore associato per la direzione della missione scientifica della NASA. EnVision sfrutta i punti di forza della nostra agenzia quando sviluppa strumenti. Anche con le missioni Scoperta Dalla NASA a Venere, la comunità scientifica avrà un potente e sinergico insieme di nuovi dati per capire come si è formata Venere e come la sua superficie e atmosfera si sono evolute nel tempo. »

READ  Dante e Dovahkiin si uniscono a Smash Bros... come combattenti Mii

Possibilità 2031

Dopo una chiamata iniziale per un quinto concetto di missione di fascia media nel 2016, si è svolta la competizione finale tra Envision e Theseus, Geometra trascendente del cielo ad alta energia e dell’universo primordiale. Teseo propose di osservare eventi transitori nel cielo e di concentrarsi in particolare sui lampi di raggi gamma nei primi miliardi di anni diUniverso, per aiutarci a farlo Leggero Nel primo ciclo di vita stelle. Sebbene la missione EnVision sia stata raccomandata dal Comitato del Programma Scientifico, Thisus è stata anche riconosciuta come una missione scientifica particolarmente avvincente che può dare un contributo significativo al suo campo.

Il prossimo passo di EnVision è passare a una “fase di definizione” dettagliata in cui viene finalizzato il design del satellite e dello strumento. Dopo la fase di progettazione, a Responsabile del progetto Il produttore europeo è stato selezionato per costruire e testare EnVision prima del lancio sul launcher Arianna 6. La più grande opportunità di EnVision è nel 2031, con altre opzioni possibili nel 2032 e nel 2033. Ci vorranno circa 15 mesi per raggiungere il pianeta e altri 16 mesi per generalizzare la sua orbita tramite aerofreni. L’orbita di 92 minuti sarà vicina al polo e l’altitudine sarà compresa tra 220 e 540 chilometri.

gira intorno al solee il Euclidee il Platone e il Ariel I compiti della classe media sono già stati scelti. gira intorno al sole È stato lanciato nel febbraio 2020; EuclideDurante questo decennio usciranno Platone e Ariel.

Ti interessa quello che hai appena letto?