QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“L’Europa pagherà la maggior parte dei costi della ricostruzione dell’Ucraina” | Notizie Instagram VTM

L’Unione Europea prevede di creare un fondo di solidarietà per finanziare la ricostruzione dell’Ucraina, che è stata in gran parte distrutta dalla guerra. Gli Stati membri sarebbero stati informati in precedenza da Bruxelles che avrebbero dovuto sostenere la maggior parte dei costi. Secondo l’agenzia di stampa finanziaria Bloomberg, la Commissione europea avrebbe anche detto ai diplomatici che l’UE stava lavorando a uno strumento incentrato sui bisogni a lungo termine del paese.

Controlla i danni a Mariupol qui:

Il meccanismo su cui si sta lavorando sarà simile ai fondi per il recupero di Corona negli Stati membri. Il fondo fornirà fondi per le riforme in consultazione con il governo ucraino. Non è ancora chiaro esattamente quanto denaro fornirà l’Europa sotto forma di sovvenzioni o prestiti. Ad esempio, l’UE non vuole mettere un cartellino del prezzo sul contratto al momento perché la guerra in Ucraina è ancora in corso. Tuttavia, agli ambasciatori dell’UE è stato detto che l’importo potrebbe raggiungere centinaia di miliardi di euro nel corso di decenni.

Riunione della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale

La questione della ricostruzione postbellica e delle possibili riparazioni da parte della Russia dovrebbe essere al centro delle prossime settimane. Si dice che alti funzionari a Bruxelles e Washington stiano pianificando di discutere i modi per sostenere finanziariamente Kiev. Inoltre, ci sarà un ulteriore focus sui metodi che impediscono l’uso improprio dell’enorme quantità di denaro.

La Banca mondiale ospiterà giovedì una riunione ministeriale sull’Ucraina durante le riunioni di primavera del Fondo monetario internazionale a Washington. Un funzionario dell’UE ha riferito che il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis, tra gli altri, dovrebbe partecipare.

READ  Gli americani vogliono salvare ad ogni costo l'F-35 abbattuto prima che i cinesi trovino l'aereo da caccia

Infrastrutture e aziende

I fondi saranno utilizzati principalmente per riparare le infrastrutture e sostenere i servizi pubblici in Ucraina. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky aveva precedentemente dichiarato al presidente della Commissione Ursula von der Leyen che il suo governo ha bisogno di 5-7 miliardi di dollari (da circa 4,6 a 6,5 ​​miliardi di euro) al mese per coprire salari e altri costi, tra le altre cose.

Il comitato sta valutando anche di aiutare le aziende. Ad esempio, l’Ucraina stima che circa un terzo delle aziende abbia completamente interrotto le proprie attività e il 45% abbia ridotto la produzione. La guerra ha colpito in modo particolare anche il settore agricolo, una delle attività economiche più importanti dell’Ucraina. Vasti appezzamenti di terra non possono più essere utilizzati per l’agricoltura, gli agricoltori devono far fronte a costi crescenti e esportazioni fortemente vacillanti.

corruzione

Poiché le forze russe stanno ancora attaccando le città ucraine, è difficile per i paesi andare troppo oltre nei loro piani. Anche dopo che la guerra sarà finita, ci saranno ancora grandi ostacoli. La corruzione – e la mancanza di adeguati meccanismi di controllo – in Ucraina sembra essere la più importante, a quanto pare.

I Paesi Bassi hanno già suggerito che gli strumenti di ricostruzione possono essere utilizzati anche per migliorare le strutture politiche del paese. Questi saranno quindi più in linea con i criteri dell’UE in base ai quali è possibile accelerare l’ingresso nel blocco del Qatar. Altri paesi hanno sostenuto il trasferimento dei beni congelati degli oligarchi russi in Ucraina.