QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’ex attrice hollywoodiana Gina Lolobrigita è in corsa alle elezioni italiane

Gina Lolloprigida (95) entra in politica. Il sex symbol internazionale degli anni Cinquanta e Sessanta spera di conquistare un seggio al Senato italiano il 25 settembre. “Sono stanco di sentire litigare dai politici”.

Rosa Van Cool

Lolobrigita è nella lista dell’euroscettico Italia Sovrana e Popolare (“L’Italia per il Sovrano e il Popolo”), una coalizione del Partito Comunista e di alcuni partiti scissionisti di sinistra. Il partito è contrario al trasferimento di armi all’Ucraina ed è apertamente anti-NATO.

L’ex attrice ha fatto scalpore in Italia, Francia e America negli anni ’50 e ha lavorato al fianco di Humphrey Bogart e Frank Sinatra. Ha festeggiato il suo 95esimo compleanno all’inizio di luglio, ma la sua età avanzata non è un deterrente, Lolloprigida ha detto al quotidiano Corriere della Sera: “Finché avrò energie, le userò per cose importanti, soprattutto per il mio Paese”.

Questa non è la sua prima avventura politica. Nel 1999 si è candidato anche al Parlamento Europeo con il Partito Democratico di Romano Prodi. La Lolo, come è il suo soprannome in Italia, ha ricevuto 10.000 voti di preferenza, ma non sono stati sufficienti per essere eletta.

Anche adesso è improbabile che Lolobrigida riesca a sfondare la soglia elettorale del 3 per cento con la sua lista. I partiti populisti prosperano nei sondaggi, ma solo sul lato destro dello spettro politico. Il post-fascista Fratelli d’Italia, guidato da un’altra donna rumena, Giorgia Meloni, ha finora i documenti migliori per le elezioni di fine settembre.

Gandhi è stato fonte di ispirazione

Il suo principale obiettivo politico, dice, è “lasciare che siano le persone a decidere, dalla salute alla giustizia”. La sua fonte di ispirazione era il Mahatma Gandhi: “A causa della sua non violenza”.

Negli ultimi anni, Lolobrigida ha fatto notizia principalmente per discussioni sui soldi con il figlio, che ha recentemente ordinato a un tribunale di mettere in amministrazione i suoi beni (stimati in decine di milioni). Secondo lui, un assistente si è appropriato indebitamente dei soldi di sua madre.

Tuttavia, il suo avvocato, Antonio Ingroya, che è stato la mente dietro l’ingresso politico di Lolloprigida, vede il suo cliente abbastanza buono per una carriera politica. “E’ sempre stato un ambasciatore per l’Italia e per la pace”.

Lolóbrigida non sarà solo novantenne al Senato, ma nemmeno la più anziana. L’ex presidente Giorgio Napolitano (97) si unisce alla sopravvissuta all’Olocausto e attivista Liliana Segre (91) per formare il Club Over 90. Sia Napolitano che Segre non furono eletti, ma furono nominati senatori a vita per i loro meriti eccezionali.

READ  Wijnaldum scatena la frenesia del trasferimento in Italia con la campagna sui social media