QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’ex capo dell’esercito russo critica il Cremlino: “Le forze russe hanno pagato a caro prezzo i guadagni a Lysichansk” | Guerra tra Ucraina e Russia

Un ex capo dell’esercito russo su Telegram ha criticato il Cremlino e la sua gestione della guerra in Ucraina. Secondo Igor Girkin, le forze russe hanno pagato un prezzo molto alto per guadagni limitati a Lysichansk.

Gherkin è un nazionalista russo. Ha un passato nell’esercito russo e nel Servizio di sicurezza federale della Federazione Russa (FSB), il diretto successore del KGB. In seguito divenne il leader di tutti i separatisti filo-russi nel Donbass ucraino e ministro della Difesa dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk.

L’Ucraina lo ha accusato di terrorismo ed è stato accusato di crimini di guerra. È anche il principale sospettato nel caso del volo MH17 abbattuto nel 2014, in cui sono stati uccisi 196 olandesi e 6 belgi. Nei suoi confronti è stato emesso un mandato di cattura internazionale. Scopri cosa sappiamo dell’incidente di seguito.

Leggi di più sotto il video.

Messaggi

In una serie di post su Telegram, ha detto ai suoi 400.000 follower che la Russia non era riuscita a realizzare la seconda parte della sua “operazione speciale” in Ucraina. Secondo lui, la difesa ucraina di Lysichansk mirava a infliggere il massimo danno alle truppe russe e ad eliminare quanti più materiali e uomini possibile.

Igor Girkin. © Pubblicazioni dell’Agenzia Nazionale dei Porti

Ha detto che la Russia aveva permesso all’Ucraina di stabilire i termini della battaglia, descrivendolo come un “errore fatale dei leader russi”. Secondo Girkin, le forze russe ora hanno bisogno di tempo per riposarsi e rifornirsi di rifornimenti per continuare il combattimento. La mancata sostituzione delle truppe e la rotazione delle unità porterà a un “grave deterioramento” del morale delle truppe.

Ha avvertito che questa è un’arma a doppio taglio. Dare alle forze russe il tempo di riprendere fiato potrebbe dare all’Ucraina la possibilità di ricominciare e minacciare le vittorie russe passate. I russi avranno anche limitate prospettive di profitto altrove in Ucraina a causa della superiorità delle forze e dell’equipaggiamento ucraini.

blogger

Girkin non è l’unico blogger nazionalista in Russia ad essere deluso dal modo in cui il Cremlino sta conducendo la guerra in Ucraina. La sua critica contraddice completamente il discorso di Mosca, che descrive la cattura di Lyschansk come una “vittoria importante” e un “punto di svolta”. Secondo gli esperti, forse spera di convincere Putin a cambiare il fucile da spalla a spalla. Tra le altre cose, mira a cambiare la leadership militare e la mobilitazione generale per inviare più truppe al fronte.

READ  Il Parlamento europeo vuole vietare gli opuscoli per bambini Notizie