QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’ex giocatore di basket Peter Loridon si è contagiato dal virus Corona

© GVA

L’uomo d’affari ed ex giocatore di basket Peter Loridon, 49 anni, si è infettato intenzionalmente con il virus Corona. Lo dice su Facebook e Instagram.

Cedric Lagastefonte: Facebook, Instagram

Motivo? L’ex cestista non è vaccinato. Ma presto dovrà partire per un viaggio d’affari e conta su un certificato di rimborso per ottenere un CST valido. Loridon non è stato contattato per un commento, ma sabato ha annunciato su Twitter: “Domanda. Aumenta la tua immunità naturale infettandoti. È un’opzione?”

Il giorno dopo, ha annunciato di averlo fatto: “Sì, mi sono deliberatamente permesso di infettarmi”. Ha pubblicato un video online che lo mostrava mentre si infilava nel naso la saliva di una persona infetta.

Leggi anche. “L’ascesa di Omicron deliberatamente” per sbarazzarsene “? Cinque motivi per cui no”(+)

“Cercare un’infezione deliberata è una cattiva idea”, hanno affermato in precedenza gli esperti, la malattia dopo l’infezione con una variante di omicron è generalmente meno grave, ma il rischio di ricovero non è zero. E una cantante ceca di 51 anni è morta a causa dell’infezione, dalla quale si è deliberatamente lasciata contagiare. Puoi anche contrarre COVID nei polmoni e potrebbe mettere a rischio le persone anziane e vulnerabili. Inoltre, nessuno vuole fare pressione sull’assistenza sanitaria.

“Incredibile mancanza di rispetto”Il ministro della salute fiammingo Wouter Beck (CD&V) ha descritto il comportamento di Loridon come irrispettoso. “La nostra eccellente assistenza sanitaria si prenderà cura anche di te se finisci in ospedale”, ha scritto il ministro. “Mostra un’incredibile mancanza di rispetto per così tanti assistenti che hanno fatto del loro meglio in circostanze molto difficili per due anni ormai”.

READ  Il nuovo dispositivo riduce i reclami RLS