QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’ex presidente georgiano Saakashvili minaccia di morire senza cure adeguate dopo due scioperi della fame | all’estero

Se l’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili, 54 anni, non riceve cure adeguate, è a rischio di morte. Così dice un gruppo di medici indipendenti. Dopo due scioperi della fame, la salute di Saakashvili è diventata molto fragile.

Saakashvili è stato presidente dal 2004 al 2013 ed è tornato in Georgia il 1° ottobre, dopo otto anni di esilio in Ucraina. Le autorità lo hanno arrestato subito dopo averlo condannato per abuso di potere.

Per protestare contro la convinzione politicamente motivata, l’ex capo di stato filo-occidentale ha intrapreso uno sciopero della fame per 50 giorni. L’ha terminato il 20 novembre. Alla fine di febbraio è seguito un secondo sciopero della fame della durata di 20 giorni.

Disturbo post traumatico da stress

Un gruppo di medici indipendenti che hanno esaminato Saakashvili in cattività ha detto venerdì che soffre di disturbi neurologici. Questi includono la sindrome di Wernicke (una malattia cerebrale fatale dovuta a una grave carenza di vitamina B1) e il disturbo da stress post-traumatico.

I medici chiedono che il 50enne venga rapidamente trasferito in ospedale, dove non sarà esposto a fattori di stress. Se non lo fa, dicono che è a rischio di sviluppare disfunzioni multiple d’organo, che possono essere fatali. “Saakashvili ha un disperato bisogno di cure mediche adeguate al di fuori della prigione”, ha detto Marjam Eshkariani, uno dei medici.


citazioni

Ha solo bisogno di uova e formaggio fresco e tutto andrà bene

Irakli Kobachidze, il partito georgiano dei sogni al potere

Finora, le autorità georgiane hanno ignorato le preoccupazioni dei medici. Il leader del partito al governo Sogno georgiano, Irakli Kobachidze, ha affermato questa settimana che Saakashvili “non è soddisfatto del suo basso tenore di vita” dopo la sua prigionia. “Ha solo bisogno di avere delle uova e del formaggio fresco e tutto andrà bene”.

La Russia ora minaccia anche la Moldova: un paese grande quanto il Belgio, formato dai sovietici

READ  Avvertimento del "pesce rosso selvaggio" del Minnesota: "pericoloso di quanto pensi"