QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“L’ho distrutto io stesso.”

18 agosto 2021 – 12:00 – Cultura

©

Bilal Waheeb ha ancora una brutta sensazione per il video di Instagram in cui ha chiesto a un ragazzo minorenne di mostrare i suoi genitali nel marzo di quest’anno. Il cantante e attore di 22 anni è stato successivamente arrestato e accusato di produzione e distribuzione di materiale pedopornografico.

Wahib non gli permette di contattare la vittima. “Avrei preferito parlare con lui, ma lui non vuole, quindi non so come sta. Questo è quello che ho in mente.” Vuole sapere cosa sta succedendo nella testa del ragazzo. Tipo: cosa sta facendo adesso, mangia una pizza deliziosa o si picchia? Linda.

Leggi anche: Bilal Wahib esce con una nuova canzone

“La parte peggiore è che ho cambiato completamente la vita di un bambino e della sua famiglia”, dice. Ma Wahib ammette anche che l’intero incidente ha danneggiato la sua carriera, scrive anno Domini. “Ma è colpa mia. L’ho distrutto io stesso. Quindi devo risolverlo di nuovo da solo.”

I media sono stati particolarmente severi con Waheeb, anche se lui ne capisce il motivo. I programmi che lo mostrano sono stati cancellati o messi offline ed è stato bandito da Instagram a vita. “A BNNVARA stavo realizzando una serie per bambini, quindi ho capito che era stata interrotta”. Conferma che con Top Notch la cooperazione si è interrotta solo brevemente. Presto pubblicherà anche nuova musica.

READ  Harry e Meghan mettono le spalle al Vax Live