QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Limitazioni invisibili: parlare aiuta – Fokus Online

I vincoli sono disponibili in tutte le dimensioni, pesi e gradi possibili. Alcuni di essi si notano immediatamente, altri sono completamente invisibili. Ma questo non rende più facile affrontarli. “Non chiederesti a una persona paralizzata di salire le scale, vero?”

Potresti non pensarlo, ma dal 15 al 20 percento della popolazione mondiale ha una disabilità. Certamente non sembra così quando andiamo al lavoro o andiamo a caccia di affari su Meir. Le persone con disabilità sono spesso invisibili e ci sono spiegazioni per questo. La nostra società semplicemente non è così Compreso† È molto difficile per le persone con disabilità partecipare semplicemente alla vita. Ed è per questo che vediamo meno queste persone”, afferma l’educatore clinico Benno Shribin, un ricercatore associato AP Università di Scienze Applicate† D’altra parte, alcune restrizioni semplicemente non sono visibili. Non lo vedi, mentre ovviamente queste restrizioni hanno anche un impatto sulla vita”.

Tali restrizioni sono tutt’altro che unilaterali. Autismo, ADHD, dislessia, sindrome da stanchezza cronica, malattie muscolari allo stadio iniziale, disordini metabolici come il morbo di Wilson, malattie autoimmuni come il morbo di Crohn… l’elenco è infinito. E ciascuno a suo modo, queste malattie complicano la vita di chi deve conviverci.

“Un ufficio aperto, un lavoro flessibile, tutti si spostano ogni giorno in un posto diverso. Oggigiorno, questo è alla moda, ma per me è un disastro” Elisa CordaroUna giovane donna con autismo e disturbo da deficit di attenzione e iperattività. I limiti che definiscono la sua vita ogni giorno. Ha scritto quelle esperienze anche nel suo libro Anders Goes. “Dovrei essere in grado di sedermi al mio solito posto. Alla mia scrivania ho segnato esattamente dove si trovano gli schermi con del nastro adesivo. Perché a volte il detergente lo rimette nel posto sbagliato e non lo sopporto. O, diciamo, al supermercato, se all’improvviso il cetriolo è a posto Diverso, allora vado nel panico e provo un misto di paura e fastidio”.

READ  Le organizzazioni umanitarie avvertono della situazione Corona in Africa:...

Non devi essere un esperto per fare affari con me. Solo essere gentili farà molto.

Esperto Esperto Elise Cordaro (Autismo e ADHD)

Questa limitazione in sé e per sé è già abbastanza fastidiosa, ma gli estranei non lo rendono più facile. E proprio perché il limite di Elise è completamente invisibile, a volte guadagna poco in termini di comprensione. “Le persone a volte pensano che ‘devo solo fare del mio meglio’ e che c’è ancora tempo. Lo capisco in qualche modo, ma è anche frustrante. Devo comunque sforzarmi cento volte più di chiunque altro. La persona ferita non lo fa te lo chiedo.” Paralizzato ha comunque fatto del suo meglio per salire la scala. Non riesco a oltrepassare alcuni limiti.”

È proprio questa invisibilità che peggiora il problema, perché le persone non conoscono il problema o semplicemente non sono preparate ad affrontarlo. “Quando vedi una persona su una sedia a rotelle, sai già un certo numero di cose. O almeno pensi di conoscerle”, scuote il professor Gert van Hove, educatore terapeutico presso Università di Gand† “Con limitazioni invisibili, questo quadro di riferimento manca. Quindi è anche inaspettato per gli estranei”.

Un problema difficile per il quale non esiste una soluzione pronta. In ogni caso, è una responsabilità condivisa. Il governo deve garantire che la società diventi più inclusiva. Anche le persone con disabilità dovrebbero avere il coraggio di parlare. Dobbiamo sostenerli in questo, in modo che possano pensare a quello che stanno facendo e non vogliono dirlo”, dice Van Hoof. Ma possiamo anche invitare vicini, colleghi, amici e conoscenti. Non sono a favore dei grandi campagne, perché spesso rimane astratto. È meglio discuterne in gruppo. Piccoli: progetti concreti sul piano di lavoro, in classe, nella società di calcio… Così possiamo ascoltare meglio le esigenze di tutti”.

READ  Notevole; Sono tornati..., firma

Come per molte cose nella vita, anche i limiti invisibili si applicano: parlare aiuta. Elisa si sente allo stesso modo. “In realtà, le persone non devono fare molto per interagire con me. Puoi fare domande e ascoltare quando qualcuno dice qualcosa. Non devi essere un esperto. Essere gentili farà molto. “