QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’inflazione britannica è salita al 10,4%, contrariamente alle aspettative degli economisti

L’inflazione britannica è salita al 10,4%, contrariamente alle aspettative degli economisti

L’Office for National Statistics ha annunciato che i prezzi al consumo erano più alti del 10,4% a febbraio rispetto all’anno precedente. A gennaio l’inflazione era ancora al 10,1 per cento e gli analisti si aspettavano che scendesse sotto il 10 per cento a febbraio. Nell’ultimo mese, mangiare fuori, e il cibo in particolare, è diventato più costoso nel Regno Unito.

Di conseguenza, il potere d’acquisto degli inglesi subirà una maggiore pressione, perché i salari nel Regno Unito stanno aumentando molto meno rapidamente. L’aumento dell’inflazione è anche una battuta d’arresto per il Cancelliere dello Scacchiere Jeremy Hunt. Vuole che l’inflazione si dimezzi più che quest’anno, riduca il debito nazionale e consenta all’economia di crescere di nuovo. Hunt ha previsto all’inizio di questo mese che l’inflazione nel Regno Unito sarà inferiore al 3% entro la fine di quest’anno.

A causa dell’elevata inflazione, che è anche più alta nel Regno Unito che in molti altri paesi, molti britannici sono finiti in difficoltà finanziarie. Pertanto, da mesi nel Paese ci sono scioperi regolari di tutti i tipi di gruppi professionali che vogliono uno stipendio più alto.

Giovedì, la Banca d’Inghilterra annuncerà se alzerà nuovamente i tassi di interesse per frenare l’inflazione. Questo sarà l’undicesimo aumento consecutivo dei tassi.

READ  La Norvegia vieta gli annunci mirati su Facebook e Instagram | al di fuori