QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Iran emette la prima condanna a morte per un manifestante

Un tribunale della capitale iraniana, Teheran, ha emesso la sua prima condanna a morte contro un manifestante. L’ong Iran Human Rights teme nuove condanne a morte e mette in guardia contro “esecuzioni affrettate”.

ostilità contro Dio, incendio doloso di un edificio governativo, corruzione nel territorio, disordini pubblici e complotti per commettere un crimine contro la sicurezza nazionale. Un giudice di Teheran ha condannato a morte la prima persona anonima per questa serie di accuse. Lo afferma il sito di notizie iraniano Mizan.

In precedenza, i manifestanti erano stati condannati da cinque a dieci anni di carcere. Negli ultimi due mesi, più di 2.000 persone sono state incriminate per la loro partecipazione alle proteste. Secondo l’ONG iraniana per i diritti umani con sede in Norvegia, almeno 20 di loro rischiano la pena di morte.

repressione

Le proteste sono iniziate in Iran dopo la morte di Masha Amini. La donna di 22 anni è morta in una cella dopo essere stata brutalmente arrestata per non aver indossato il velo, secondo la legge islamica. Da allora, gli iraniani sono scesi in piazza per i diritti delle donne e per una maggiore libertà. Il regime iraniano ha cercato di reprimere le proteste con la forza per due mesi.

40 giorni di protesta in Iran: indietro non si torna. Ma non so ancora se sia un segno positivo o negativo”.

Ad esempio, il parlamento iraniano ha recentemente approvato una legislazione che estende l’uso della pena di morte, mettendo i manifestanti nel mirino. Pertanto, l’Organizzazione per i diritti umani in Iran mette in guardia da “esecuzioni affrettate”. Il loro direttore ha invitato la comunità internazionale a “avvertire fortemente l’Iran” delle conseguenze delle esecuzioni. Lunedì l’Unione europea ha effettivamente accettato una nuova serie di sanzioni.

READ  Frontex Border Patrol Agency schiera aerei per combattere il traffico di migranti nel Regno Unito | All'estero

Secondo i dati di Iran Human Rights, 326 persone sono state uccise nelle stesse manifestazioni, tra cui 43 bambini.