QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia abbandona la Macedonia del Nord: l’ex giocatore Cavie Michelon diventa campione europeo di Coppa del Mondo

Gioco italiano a Palermo! La Macedonia del Nord ha battuto l’Italia campione d’Europa nelle semifinali di Coppa del Mondo. Gli italiani erano la squadra migliore, ma hanno perso tutte le occasioni. Al 92′ il naso di Drajkovsky è stato coperto. Le truppe di Roberto Mancini hanno tuonato dalla nuvola rosa dell’Europeo, perdendo per la seconda volta consecutiva il Mondiale. Martedì, la Macedonia del Nord affronterà il Portogallo di Cristiano Ronaldo nella finale dei Barrages.

vva

Stemma inamovibile Ferrari. È stato il dritto che il Ct della nazionale italiana Roberto Mancini ha mandato contro la Macedonia del Nord. La Ferrari continua ad essere decisiva per il Sassuolo in Serie A con 14 gol e 27 assist in 27 partite. Immobile ha segnato 21 gol in Serie A con la Lazio. L’attaccante del Napoli Inzine è stato in grado di dare le cifre più basse dei tre pionieri in Italia, ma sette gol e sei assist non sono stati brutti numeri. Nessuno dei tre ha mostrato nulla contro la Macedonia del Nord.

La Macedonia del Nord era ancora una bestia agli ultimi Campionati Europei, mentre l’Italia si è incoronata Campione d’Europa. Anche questo era evidente durante la partita. Come gli Europei, gli italiani avevano in serbo il calcio verticale. Di conseguenza le occasioni accumulate nel primo tempo, ma il gol? Gli italiani non sono riusciti a farlo. Dopo il primo tempo, l’Italia ha segnato ben sedici tiri, con la Macedonia del Nord che non ha nemmeno tentato.

Copri il naso

La Ferrari era l’uomo più pericoloso della piazza, ma il suo sguardo svanì. Ha frainteso quando ha ricevuto la palla dal portiere Dimitrovsky. L’attaccante del Sasuola deve spingere palla dentro l’area, ma il suo tentativo è troppo debole.

READ  L'Italia vuole rendere obbligatori i corsi di primo soccorso per tutti i calciatori professionisti

Al Renzo Barbera tutto esaurito, sul campo del Palermo, gli Assiri hanno continuato a provarci. Ma con il progredire del gioco, le possibilità sono diminuite. L’Italia non ha agito in modo sufficientemente acuto nel regno della verità. Anche le bollette non hanno aiutato.

© REUTERS

32 vs 4, che è il punteggio finale sui tiri tra due squadre, ma conta solo un punteggio finale: uno sul tabellone. La Macedonia del Nord ha segnato 0-1 dopo un gol di Drozkowski al 92′.

Il giudizio per l’Italia è duro: l’Assiria non ha un Mondiale per la seconda volta consecutiva. La Macedonia del Nord ha ancora una possibilità ai Mondiali in Qatar a novembre. Martedì dovrà attraversare il Portogallo.

© AFP