QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia ha vinto la semifinale contro la Spagna ai rigori

L’Italia sarà la prima finalista di Euro 2020. Sono i migliori dopo una grande partita di calcio contro la Spagna e dopo i rigori.

Gli italiani iniziano bene la gara con un tiro sul palo di Parella. Il centrocampista ha poi fischiato di nuovo al guardalinee che ha usato la regola ‘aspetta e vedrai’.

Quello che è successo dopo è stato il ritorno a una partita tra Italia e Spagna di qualche anno fa. Con la pressione e il possesso della Spagna, l’Italia sta strisciando indietro e aspetta un contropiede.

Quando Unai Simon si è allontanato troppo dal suo obiettivo, è stato quasi troppo lontano per il contrattacco. Emerson ha giocato con Parella, ma c’erano molte gambe spagnole tra Parella e la porta vuota da segnare.


Due occasioni d’oro sono arrivate dal dominio della Spagna con il 70% della palla. Oyersabel era solo davanti al tonarum quando ricevette una super palla da Petrie, ma l’ala ruppe completamente il controllo e non riuscì a stampare. Nel giro di mezz’ora, Donorumma ha dovuto distinguersi con una superba parata sul tiro di Danny Olmo dal dischetto.

La prima partita a Wembley è stata piacevole, e anche quella è proseguita nel secondo tempo. Il centrocampo spagnolo è stato dominato dagli italiani Petri-Baskets-Coke, che sono stati effettivamente eliminati per la prima volta in questo Campionato Europeo.

Ma erano ancora gli italiani a prendere il comando. Donorumma è riuscito ad intercettare un pessimo passaggio e ha subito ripreso il gioco. Insine ha visto l’immobile andare in profondità, ma è stato in grado di bloccare il laptop con un blocco scorrevole. Al limite del 16, Sisa raccoglie palla, la libera e la infila nell’angolino destro.

Italia

Gli spagnoli dovevano venire, e di nuovo il filo era lì. Ha ottenuto il passaggio perfetto da Coke, ma il suo titolo era completamente largo. Pochi minuti dopo, Louis Enrique non ce la fa più a trattenersi e prende il giocatore della Real Sociedad a bordo campo.

Morata è partito dalla panchina, che sembrava essere uno stimolo necessario per gli spagnoli. A dieci minuti dalla fine passa all’Olmo attraverso il cuore della difesa italiana e l’attaccante bianconero pareggia 1-1.

Morata

Gli spagnoli aspettavano con ansia il prossimo gol, ma i tempi supplementari dovevano dimostrare chi sarebbe stato il primo finalista.

La prima estensione

Gli spagnoli hanno dovuto giocare gli allungamenti per la terza volta per passare al turno successivo di questo Campionato Europeo, che ha lasciato il segno sull’immagine sportiva del primo allungamento. Eppure gli stessi spagnoli insistono di più su se stessi, ma non vogliono che la palla vada dentro.

Secondo tempo supplementare

Quando l’Italia ha cercato di sopravvivere alle corde, non l’abbiamo mai vista così in questo Europeo. Mancini arainerat ha rifiutato di fare l’alternativa, il marcatore cicavai pernartecci ha aspettato di uscire e tornare in pista.

La Ferrari avrebbe potuto segnare al 110′ in un raro buon periodo Assuri Ma l’italiano è chiaramente in fuorigioco. Il calcio di rigore doveva dare una risposta definitiva.

Entrambe le squadre hanno iniziato male i rigori. Simon prende undici metri da Locatelli e Olmo calcia. Tutti tranne Alvaro Morata, che ha mancato gli undici metri per la seconda volta nel torneo, a segnare. Jorkinho doveva dare una risposta decisiva, da non perdere. Con un caratteristico balzo nella rincorsa, ha portato gli italiani in finale.

READ  Veramente preoccupati per il motorsport in Italia: 'Stiamo perdendo il talento italiano'