QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia ha vinto la staffetta mista europea con Filippo Canna

L’Italia ha vinto la staffetta mista europea con Filippo Canna

mercoledì 8 settembre 2021 alle 16:31

L’Italia è stata incoronata nuova campionessa europea della staffetta mista ai Campionati Europei del Trentino. Gli italiani maschili e femminili, tra cui il campione del mondo a cronometro Filippo Canna, hanno battuto Germania e Olanda per altri posti di tutto rispetto.


[bingoal id=”298145″ link=”https://bit.ly/bingoal-ek-wielrennen-2021″ title=”Wie wint het EK Wielrennen in Trentino?”]

Dopo le cronometro individuali per le divisioni junior, la staffetta mista a squadre è stata la terza prova della giornata inaugurale dei Campionati Europei su Strada in Trentino. In esso, gli uomini e le donne tedeschi potevano tentare di difendere i loro titoli europei dello scorso anno. Nel 2020, Max Walscheidt, Corinna Lechner e Tanja Erath hanno preso il posto di Lisa Brennauer, Lisa Klein e Michael Hessmann, così come Justin Wolf, Mike Kroeger e Miguel Heidman.

Gli uomini austriaci, insieme al pilota DSM Felix Gall, hanno potuto iniziare il primo blocco di quattro nazioni nella cronometro a squadre. Poi sono seguite Russia (con gli ex corridori Katusha Artem Ovechkin e Pavel Kochetkov), Polonia e Olanda, che si sono presentate al via con Koen Bowman, Jos van Emden e Bach Mollema. Gli olandesi hanno perso la strada contro Bouwman, ma van Emden e Mollema erano nella squadra alternativa – in 24:37 minuti – più di un minuto più velocemente del resto della squadra.

Le donne olandesi hanno battuto la Polonia
Poi è stata la volta delle ragazze. Floortje Mackaij, Amy Pieters e Demi Vollering hanno potuto provare ad allungare il miglior tempo delle loro controparti maschili fino al traguardo. Il trio in arancione ha superato le polacche Dorota Przyszk, Paulina Bastusczek e Patrikja Lorkowska, che avevano iniziato tre minuti prima, fermando il cronometro dell’Olanda a 52:25. Con ciò, la squadra Orange era ora tre minuti più veloce della concorrenza.

Foto: Cor Vos

Nel frattempo, gli uomini ucraini hanno preso a calci il secondo ostacolo. Seguono poi Francia (con Bruno Armirail, Benjamin Thomas e Alexis Gaugiard), Italia (con i campioni del mondo Filippo Canna, Matteo Sobrero e Alessandro de Marchi) e Germania. L’Italia è stata più veloce dei Paesi Bassi nel punto intermedio dopo 10,6 chilometri. In alternativa, i restanti italiani, Canna e Sobrero, si sono tuffati 26 secondi sotto l’olandese del primo tempo.

READ  Paesi Bassi, ma perché all'Italia è piaciuto il Motocross delle Nazioni

Elena Cecchini, Marta Cavalli ed Elisa Longo Borghini hanno provato a proteggere il comando. Le tedesche hanno dovuto fare 27 secondi in Italia e un conteggio in Olanda. La Francia è seguita in 33 secondi. Cecchini, Cavalli e Longo sono andati più veloci di Borghini, Mackaij, Pieters e Vollering, portando il vantaggio italiano a 33 secondi già al punto intermedio. Le tedesche sono state veloci anche nel punto intermedio.

L’Italia ha vinto il titolo europeo
Alla fine l’Italia è stata 26 secondi più veloce dell’Olanda. Allora non restava che attendere l’arrivo delle donne tedesche. La Germania era venti secondi più lenta dell’Italia, rinunciando così al titolo europeo, ma cinque secondi più veloce dell’Olanda. Con ciò si conoscevano i vincitori delle medaglie: gli italiani presero l’oro, i tedeschi l’argento e gli olandesi il bronzo. La Francia è arrivata quarta e ha vinto la medaglia dopo.