QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia piange piogge torrenziali e alluvioni: già dieci morti, “bambino travolto dall’acqua” | Notizie di Instagram VTM

AggiornareAlmeno 10 persone sono state uccise da forti piogge e inondazioni nell’Italia centrale, hanno detto i servizi di soccorso. Quattro persone sono ancora disperse, ha riferito l’agenzia di stampa italiana ANSA. Decine di persone sono state salvate da tetti e alberi.

La tempesta ha colpito vicino alla città di Ancona, sulla costa adriatica, nella regione italiana di Marken (Le Marche, ndr). Il sindaco di Barbara ha detto che una ragazza di 17 anni e sua madre sono ancora scomparse, così come un bambino di 8 anni che era in macchina con sua madre. Sua madre è stata salvata dai vigili del fuoco, ma il bambino è stato travolto dalla forza dell’acqua, riferiscono le agenzie di stampa Ansa e Agi.

Ai residenti che vivevano lungo il fiume Misa è stato consigliato di evacuare le loro case o di trasferirsi su un terreno più elevato. I servizi di emergenza avevano già invitato i residenti della cittadina costiera di Senigallia a trasferirsi su un’altura. Massimo Olivetti, sindaco di Senigallia, ha stabilito che scuole, asili nido, impianti sportivi e istituzioni pubbliche rimarranno chiusi fino a sabato. Molte località della provincia di Ancona sono prive di elettricità e anche le linee telefoniche sono state tagliate.

La giunta provinciale di Ancona afferma che l’allagamento è stato causato da ingorghi che continuano dal pomeriggio. Secondo i meteorologi, dopo mesi di siccità, in poche ore ha piovuto come al solito in sei mesi. “Non si poteva prevedere precipitazioni del genere”, ha affermato Stefano Aguzzi della Protezione civile di Marchi.

Grande preoccupazione

Il leader marchigiano, Francesco Acquaroli, ha parlato su Facebook di una “gravissima crisi meteorologica” che ha destato grande preoccupazione. I servizi di emergenza avevano già invitato ieri i residenti di Senigallia, una città costiera a nord di Ancona, a trasferirsi su un’altura.

READ  Novità globali su prodotti e banane

Le riprese video sui social media e sulla stampa italiana hanno mostrato come le strade della città si siano trasformate in fiumi impetuosi. Le case sono state allagate e i veicoli sono stati spazzati via. In alcuni punti sono caduti più di 400 mm di pioggia in due o tre ore. Circa 180 vigili del fuoco sono stati coinvolti in dozzine di operazioni di salvataggio, hanno detto i funzionari.