QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia sequestra barche dell’oligarchia russa per 530 milioni di euro

© REUTERS

Le autorità italiane hanno sequestrato una barca del valore di 5 530 milioni dell’oligarca russo Andrei Melnishenko. Il miliardario è stato uno degli oligarchi che ha imposto sanzioni dell’UE dopo l’occupazione russa dell’Ucraina. Lo hanno affermato sabato le autorità italiane.

ProvaBelka

BASF, un’azienda chimica con sede ad Anversa, ha dovuto interrompere diversi processi di produzione o ridurre la capacità venerdì perché non forniva EuroChem, un’azienda di fertilizzanti con sede nel sito BASF. Melnichenko era (o era) il direttore e proprietario di EuroChem.

La barca di Melnishenko, “SY A”, è ancorata nel porto di Trieste, nel nord-est dell’Italia. È la più grande barca da motociclismo di proprietà privata al mondo.

Le forze di polizia italiane, accusate di combattere la criminalità finanziaria, hanno confermato che Melnisenko possiede la barca “indirettamente” tramite una società con sede alle Bermuda.

La scorsa settimana, l’Italia ha sequestrato beni per circa 140 milioni di euro da oligarchi russi, tra cui il “Lady M Yacht” da 65 milioni di euro di proprietà di Alexei Mortaza, un oligarca russo che ha stretti legami con il presidente Vladimir Putin.

© REUTERS

READ  Queste le selezioni belghe per il ciclismo agli Europei in Italia