QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo sceneggiatore di ‘De Blauwbloezen’ Raoul Coffin muore all’età di 82 anni | interni

È morto lo sceneggiatore belga Raoul Coffin. Lo ha annunciato venerdì la casa editrice Dupuis. Cauvin è meglio conosciuto per “De Blauwbloezen” e “Sammy” e ha anche scritto le prime storie della serie TV per bambini “Musti”. Si è spento giovedì all’età di 82 anni.




“Il diwan è uno strumento pratico. In quasi tutte le stanze della casa c’è una stanza o qualcosa del genere.” Disse che non poteva pensare correttamente se non era allungato.

A maggio, lo sceneggiatore ha annunciato in un blog di avere il cancro e che sarebbe vissuto solo pochi mesi. “A differenza di altri, non volevo andare all’improvviso e sorprendermi. Preferirei prendermi un po’ di tempo per avvertirti.”

Nel 1968, “The Man Who Has Fifty Million Albums” con Louis Salverius pubblicò “De Blauwbloezen”, un nastro umoristico ambientato sullo sfondo della guerra civile americana. Dopo la morte di Salvrius, Willie Lampel iniziò a dipingere nel 1972.

Con i personaggi dei cartoni animati Blutch e Chesterfield, De Blauwbloezen diventerà uno dei bestseller di Dupuis, con oltre quindici milioni di copie vendute in francese e innumerevoli traduzioni diffuse in tutta Europa.

50 milioni di album venduti

La casa editrice non solo lo definisce “un genio di straordinaria modestia”, ma elogia anche l’uomo come famoso, divertente e irresistibilmente sorprendente. Catturato dai “canoni dell’avventura umoristica e dalla meccanica della gag”, Cauvin ha sedotto diverse generazioni di lettori e ha venduto più di cinquanta milioni di album, secondo Dupuy.

fiore blu. © rv

“La sua serie più grande è già stata inclusa nella suite di fumetti”, afferma Dupuy, riferendosi a “Women in Intelligence” (Les femmes en blanc), “G. Raf Zirk (Pierre Tomball), “Agent 212” (L’agent 212 ), “De Psy” (Les psy), “Cédric” e naturalmente “De Blauwbloezen” (Les tuniques bleues).

Cauvin ha annunciato nel 2019 che avrebbe smesso di lavorare come sceneggiatore per “De Blauwbloezen”. L’anno scorso è già uscito un album di altri sceneggiatori e anche questo nastro aveva un artista diverso. Questo era il numero 65 della serie. La pubblicazione del numero 64, l’ultimo di Raoul Coffin, Casa editrice, è stata posticipata a fine anno.

Alla fine di aprile è stata aperta una piazza rinnovata che porta il suo nome nella città natale di Coffin, Antoine nell’Hainaut, alla presenza del ministro vallone degli enti locali Christophe Collignon e del ministro della Difesa Ludivine Didonder.

fiore blu.

fiore blu. © rv

READ  Chris De Bruyne con "Amsterdam" sopra De Lage Landenlijst per la prima volta