QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo smartphone copre una maledizione (permanente) o una benedizione?

Mentre quasi tutti gli smartphone sono fatti di vetro e sono scivolosi come un’anguilla che si contorce sulla sabbia in cerca di cibo, avere una custodia è quasi un must. È un peccato, perché spesso non si vede e non si sente più nulla del design dello smartphone. Inoltre, le lattine sono spesso realizzate in plastica e ne vengono prodotte centinaia di milioni ogni anno. Quindi non è sostenibile. Ma: anche la caduta accidentale dello smartphone e l’acquisto o la riparazione di uno nuovo non è il caso. Cosa possiamo fare adesso?

problema di plastica

La maggior parte delle custodie per smartphone sono realizzate in plastica. La plastica non è biodegradabile e quindi non è facile da scomporre in natura. I problemi che ne derivano sono che ogni anno vengono prodotte centinaia di milioni di custodie per smartphone e gran parte di esse proviene dalla Cina (tramite AliExpress). Queste coperture percorrono lunghe distanze e spesso vengono fornite in confezioni avvolte in pellicola, sacchetti di plastica e pluriball. Tutto sommato poco sostenibile. Puoi leggere di più su questo nell’articolo di Laura.

Quando è sostenibile?

Per rendere il caso sostenibile, dobbiamo cercare materie prime facili da riciclare o materie prime che possono essere scomposte per natura. In altre parole, la copertura durevole deve essere biodegradabile. Questa non è plastica, ma sughero, bambù e piante, per esempio. E ora queste materie prime servono anche per realizzare le copertine!

Ci sono molti marchi che offrono custodie per smartphone resistenti. Ad esempio, ci sono coperture in sughero, un materiale che si estrae dalla corteccia degli alberi. Questo non è dannoso per questi alberi e garantisce persino che assorbano cinque volte più anidride carbonica. Altri produttori utilizzano, ad esempio, lino compostabile, plastica riciclata o bambù. Tutti questi materiali sono robusti, biodegradabili e/o riciclabili.

READ  Il nuovo malware Xenomorph infesta le app bancarie

Qual è lo scenario migliore ora?

Non è meglio non accettare un caso? Ci lamentiamo quando lo smartphone è di plastica e integriamo lo smartphone quando è di vetro. Tuttavia, la maggior parte degli utenti ha messo una custodia sul telefono e quindi non si accorge di nulla dai materiali utilizzati. Inoltre, a volte i bei disegni vengono persi con un caso del genere.

Ma i produttori di smartphone, con il retro in vetro liscio dei loro dispositivi, non ci danno quasi scelta. In breve, imballare uno smartphone costoso in una custodia di serie è un ordine, ma uno smartphone rotto è anche peggio. Inoltre, più a lungo utilizziamo lo smartphone, più è sostenibile in linea di principio. L'”esterno” dello smartphone gioca un ruolo importante in questo, anche se dentro per lungo tempo.

Qual è lo scenario migliore in termini di sostenibilità? D’altra parte, puoi fornire una custodia per smartphone sostenibile, ad esempio in sughero o altre materie prime vegetali. D’altra parte, puoi scegliere di non prendere un caso e assicurarti (e spero un po’) di averlo capito correttamente mantenere.
Ma forse la cosa migliore è che i produttori di smartphone si allontanino dal retro in vetro e passino, ad esempio, a riciclato plastica?

Usi una custodia per smartphone (resistente) e lo fai “di tua spontanea volontà” o più perché devi? Siamo curiosi, quindi fatecelo sapere nei commenti sotto questo articolo.

Hai suggerimenti o idee per Topic Week su Androidworld?

Questa settimana, Androidworld è tutto incentrato argomento settimana telefoni e sostenibilità. Hai una domanda sull’argomento di cui stiamo discutendo durante questo argomento settimana O solo idee o Suggerimenti? Fatecelo sapere nei commenti sotto questo articolo (Vedi anche Applicazione Android). Puoi anche inviarci un’e-mail a questo indirizzo e-mail o lasciare un messaggio a Sito di social network Facebooke Instagram occupazione Twitter. Puoi anche farci domande tramite Questo gruppo è Telegram. Preferiresti dare la mancia a un editore? Allora puoi farlo anche tu!