QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo studio britannico conferma: il vaccino HPV riduce il rischio di parto…

L’incidenza del cancro del collo dell’utero è stata ridotta di quasi il 90% nelle donne britanniche che sono state vaccinate contro l’infezione da HPV che causa questi tumori. Secondo uno studio pubblicato di recente.

Un vaccino contro il papillomavirus umano, o HPV, riduce il numero di casi di cancro cervicale dell’87%, secondo uno studio pubblicato su bisturi. “Il nostro studio fornisce prove dirette dell’effetto della vaccinazione HPV, tramite il vaccino bivalente Cervarix, sul cancro del collo dell’utero”, hanno affermato gli autori dello studio.

Il cancro della cervice è quasi sempre causato da un’infezione da HPV a trasmissione sessuale. Il successo significa che coloro che sono stati vaccinati avranno anche bisogno di un numero significativamente inferiore di pap test, hanno detto i ricercatori.

Secondo i risultati dello studio, c’è stata una significativa diminuzione del numero di tumori del collo dell’utero nelle donne ammissibili alla campagna di vaccinazione nel Regno Unito, iniziata alla fine degli anni 2000. L’incidenza del cancro era inferiore del 62 percento quando le iniezioni venivano somministrate tra i 14 ei 16 anni e il 34 percento nelle donne vaccinate di età compresa tra i 16 e i 18 anni.

Quando le donne vaccinate avevano circa 20 anni, le donne che hanno ricevuto la serie di iniezioni tra i 12 ei 13 anni avevano l’87% in meno di tumori cervicali rispetto alle donne non vaccinate che erano state sottoposte a screening per la malignità.

Diversi paesi, tra cui il Belgio, hanno già avviato una campagna per incoraggiare le persone a vaccinarsi contro questo. Il governo fiammingo offre gratuitamente il vaccino HPV a tutte le ragazze e i ragazzi del primo anno dell’istruzione secondaria.

READ  Il Marocco non ha nulla da temere dalla nuova variante Corona “Mo”