QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo studio PRO-FIT considera la riabilitazione cardiaca come una procedura alternativa

Il dolore toracico stabile o cronico (angina pectoris) è solitamente causato dal restringimento locale di una o più arterie coronarie. Circa 450.000 olandesi soffrono di spasmi cardiaci. Quindi il cuore riceve poco sangue, che provoca lamentele di dolore al petto. Questi disturbi compaiono principalmente quando il cuore ha bisogno di più ossigeno, come durante l’esercizio. I sintomi spesso hanno un impatto significativo sul funzionamento quotidiano di un paziente. Anche se ben monitorati e trattati, sono comunque a rischio per l’insufficienza cardiaca più grave.

Se il farmaco non funziona più o non funziona abbastanza, le persone spesso ottengono uno stent: un tubo di garza cavo nel sito della stenosi, che impedisce alla stenosi di tornare lì. Dick Thiessen, leader del progetto di ricerca e professore di fisiologia cardiovascolare presso Radboudumc, voglio saperlo Se la chirurgia è sempre il metodo migliore. Sappiamo che la mancanza di esercizio fisico aumenta il rischio di malattie cardiovascolari. Le persone con problemi cardiaci generalmente si muovono meno delle persone con problemi cardiaci. Volevamo sapere se avrebbe davvero aiutato questo gruppo se seguisse un programma di formazione mirato alla riabilitazione cardiaca”.

Risultati positivi della riabilitazione cardiaca

In un recente ampio studio e meta-analisi, i ricercatori Thijssen, Hareld Kemps e altri hanno confrontato i dati su oltre 18.000 pazienti con diagnosi di angina stabile. Ciò indica che il numero relativo di decessi, ricoveri e nuovi casi è inferiore tra i pazienti sottoposti a riabilitazione cardiaca rispetto ai pazienti sottoposti a intervento chirurgico.

Poiché non ci sono studi che confrontino direttamente gli effetti dei cambiamenti nello stile di vita e della chirurgia, dovrebbe continuare ZonMW supportato Lo studio PRO-FIT per determinare se un intervento sullo stile di vita produce risultati almeno buoni o addirittura migliori un anno dopo l’angioplastica o l’intervento chirurgico di bypass in pazienti con angina pectoris stabile. Professore Dott. “PRO-FIT è lo studio che mostra che lo stile di vita da solo può anche essere sufficiente per eliminare il tuo disturbo di aterosclerosi (acuta)”, afferma il dottor Arnaud van Hove, capo della cardiologia interventistica presso il Maastricht Cardiovascular Center.

READ  Il paracetamolo è l'antidolorifico più sicuro durante la gravidanza

Dott. Hareld Kemps, principale candidato alla sovvenzione, cardiologo presso Máxima MC e professore associato presso il Dipartimento di Design Industriale presso TU/e, descrive PRO-FIT come il primo studio randomizzato su larga scala che esamina gli interventi sullo stile di vita per questi pazienti in questo modo. “Se i risultati sono positivi, si tratta di una svolta scientifica che ha un impatto importante sull’assistenza quotidiana di questi pazienti. Quindi possiamo in gran parte sostituire tale assistenza con un trattamento meno invasivo, più economico e più sostenibile”.

Attuazione nazionale degli interventi sullo stile di vita

La ricerca dovrebbe anche rispondere a come la terapia dello stile di vita viene utilizzata nella pratica sanitaria, afferma Thijssen: “È una sfida fornire interventi sullo stile di vita a livello nazionale. Ciò richiede un cambiamento sia nei pazienti che nei cardiologi. Entrambi i gruppi devono abituarsi all’idea che modificare il tuo lo stile di vita sotto la guida degli operatori sanitari è un trattamento buono o addirittura migliore”.

Per massimizzare le possibilità di successo, i ricercatori lavorano con Chronic ZorgNet, una rete nazionale di fisioterapisti primari e terapisti terapeutici specializzati in esercizio e stile di vita, Harteraad Patient Advocacy e la Dutch Cardiology Society.

Più di 200 pazienti provenienti da dieci ospedali sono divisi casualmente in due gruppi: un gruppo riceve il trattamento abituale. L’altro gruppo riceve un intervento sullo stile di vita. Ciò include coaching nutrizionale e un ampio programma di formazione con un fisioterapista specializzato, seguito da una guida remota tramite un’app e un tracker di attività.

Riabilitazione cardiaca a distanza

Durante la crisi del corona, è stata eseguita sempre più riabilitazione cardiaca costretto a lontano posto, perché i pazienti non potevano venire in ospedale. Ospedali come la signora (Medical Spectrum Twente) ha introdotto o ampliato la riabilitazione cardiaca a distanza – come miele a Zwolle.

READ  Wassenaarders.nl | Cercasi collezionisti mobili per la settimana della raccolta MS: 28 giugno - 3 luglio

Rutger Brewers ha concluso il suo intervento lo scorso febbraio Sulla base della ricerca sulla riabilitazione a distanza, la riabilitazione cardiaca può essere eseguita anche a casa così come in ospedale. Quindi è tempo di introdurre questa forma di e-health su larga scala, ritiene Brewers. Ha conseguito il dottorato di ricerca a febbraio presso la School of Industrial Design dell’Università di Tecnologia di Eindhoven (TU/e). La ricerca è stata condotta in collaborazione con Máxima MC.

Cerimonia di apertura 2022

Vorresti anche tu partecipare alla dichiarazione di apertura per ICT e salute il 09 maggio 2022? I biglietti sono gratuiti, ma è davvero finita! Quindi non aspettare e Registrati velocemente