QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo sviluppatore di Guardiani della Galassia “non può incolpare se stesso”

Eravamo – come la maggior parte degli altri critici – troppo per parlare A proposito di Guardiani della Galassia della Marvel. Sfortunatamente, quelle ottime recensioni non si sono tradotte in ottimi numeri di vendita. A febbraio, l’editore Square Enix ha ufficialmente indicato che il gioco ha superato (certamente: molto alto) le aspettative non tornare re.

Come sviluppatore, ovviamente non ti piace sentirlo. A Colloquio Con Eurogamer, Jean-François Dugas di Eidos Montréal e Marie DeMarle stanno ora rispondendo al fallimento della loro idea, anche se flop è un termine molto severo. Indicano che non hanno nulla di cui incolpare se stessi. Inoltre, sono orgogliosi del prodotto finale.

“Penso che sia una grande corsa. È emozionante. Ha molte qualità. Il gioco è perfetto? Come ogni gioco, no, non credo sia perfetto. Potrebbe sempre essere migliore. Ma è un grande ride? E l’hai giocato quest’anno o l’anno scorso in modo diverso da Qualcos’altro? E vale la pena dedicare il tuo tempo? Onestamente penso che lo sia, dal punto di vista del gioco. Abbiamo fatto tutto il possibile, ma questo è il realtà del mercato…”

E non dimentichiamo che è una nuova IP, anche se tutti diciamo ‘Guardiani [of the Galaxy] noto”, l’indirizzo IP è ancora nuovo [in the video game market]† Il motivo potrebbe essere che molte persone non sanno nemmeno che il gioco è ancora finito, o non sono sicure esattamente di cosa si tratta”.

Nella stessa intervista, Dugas ha indicato di avere già idee per un potenziale sequel, anche se al momento non è chiaro se quel sequel stia effettivamente arrivando. Si spera che Guardiani della Galassia 2 non vengano ancora completamente spazzati via dal tavolo. Dopotutto, ci sono ancora molte minacce cosmiche per StarLord e le sue coorti. combattere.

READ  I ricercatori affermano che l'acqua è stata scoperta sotto la superficie di Marte