QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo zoo del Nebraska esorta quasi 200 ospiti a sparare alla rabbia dopo l’esposizione a pipistrelli selvatici wild

zoo in Nebraska Dì a 186 ospiti che potrebbero essere stati esposti alla rabbia in seguito pipistrelli selvatici Coloro che sono risultati positivi al virus si sono infiltrati nell’acquario.

“I pipistrelli che abbiamo identificato sono il piccolo pipistrello marrone, che è un tipo comune di pipistrello del Nebraska che chiunque può trovare nel proprio cortile o in soffitta”, ha affermato il dott. Sarah Woodhouse, direttrice della salute degli animali presso l’Henry Doorly Zoo and Aquarium di Omaha, ha dichiarato venerdì in una nota. “Non è raro che un pipistrello selvatico abbia la rabbia, motivo per cui non dovresti mai toccare direttamente un pipistrello selvatico”.

Woodhouse ha aggiunto che gli ospiti che sono allo zoo durante il giorno non dovrebbero preoccuparsi perché i pipistrelli sono notturni, ma che gli ospiti durante la notte dovrebbero ricevere la profilassi post-esposizione (PEP), che lo zoo pagherà.

Python Fuga dalla piscina al Louisiana Mall

PEP è Raccomandato dal Centro per il controllo delle malattie Sia l’esposizione a sostanze caustiche che non caustiche nei pipistrelli infetti dalla rabbia. Gli individui ricevono una dose di vaccino antirabbico e immunoglobuline umane antirabbiche il giorno 1, quindi una dose di vaccino antirabbico nei giorni 3, 7 e 14.

La paura della rabbia è iniziata quando un ospite del campo si è svegliato tutta la notte e ha trovato un pipistrello vicino alla sua testa la sera del 4 luglio. Una squadra dello zoo ha esaminato e trovato un totale di sette pipistrelli, uno dei quali è risultato positivo alla rabbia.

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Sebbene la donna non sia stata morsa o graffiata, lo zoo raccomanda comunque che lei e gli altri ospiti che erano allo zoo in quel momento vengano trattati per la rabbia.

“Le persone di solito prendono la rabbia dal morso di un animale con la rabbia”. Il CDC spiega:. “È anche possibile, ma raramente, per gli esseri umani ottenere la rabbia dal morso, inclusi graffi, graffi o ferite aperte esposte alla saliva o ad altro materiale potenzialmente infettivo di un animale con la rabbia”.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.