QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Loena Hendrickx conquista il quarto posto agli Europei di pattinaggio di figura: ‘Avevo mal di pancia per i nervi’

Loena Hendrickx ha mangiato il penultimo gelato nella capitale estone Tallinn sabato sera. Giovedì ha ottenuto un traguardo storico ottenendo il secondo posto nel primato personale nel nuoto stile libero corto e vincendo così la cosiddetta “medaglia piccola”. Tutto doveva andare per il meglio per la vittoria della medaglia d’oro di sabato sera. Le due russe dietro di lei – le campionesse del mondo Anna Shcherbakova e Alexandra Trusova – hanno dovuto fallire e Hendrix ha dovuto pattinare freestyle nella sua vita.

Purtroppo. Trusova è caduta due volte, ma è riuscita a fare un superbo salto quadruplo tra di loro. Anche Shcherbakova – che ha slittato sul ghiaccio corto – ha fatto una grande prestazione che le ha permesso di saltare dal quarto al secondo posto.

Loena Hendrickx ha pattinato su uno stile libero molto agile, ma è caduta due volte ed è uscita dal ghiaccio con palpabile delusione. Ha ottenuto 131,72 punti, che è molto meno dei punti che ha raccolto nelle altre quattro partite di questa stagione. In tutto, ha raccolto 207,97 punti, tredici punti in meno rispetto al suo record personale (221,04 punti). Se può consolare il nostro connazionale: i tre russi alla fine erano ben al di sopra del record personale di Hendrix.

© AFP

La medaglia di bronzo è stata assegnata ad Alexandra Trusova (234,36 punti) e la medaglia d’argento ad Anna Shcherbakova (237,45 punti). La medaglia d’oro, ovviamente, è andata alla bambina prodigio russa Camila Valeeva (259,06 punti). Il quindicenne ha vinto l’oro olimpico a mano, ma ha commesso alcuni piccoli errori per la prima volta da molto tempo.

Per Hendrix, questa è la sua migliore prestazione di sempre in un torneo internazionale e il miglior risultato di sempre per una donna belga agli Europei. Quattro anni fa è arrivata quinta al Campionato Europeo e l’anno scorso è arrivata quinta anche alla Coppa del Mondo. Con il suo quarto posto, eguaglia anche la migliore prestazione di suo fratello Yorick agli Europei. Si è classificato quarto nella categoria maschile nel 2017.

Di certo non il freestyle che volevo guidare.

Sabato il quarto posto di Loena Hendrickx ai Campionati Europei di pattinaggio di figura non è stata una delusione. È così che sono arrivato in quel punto a Tallinn. “Sarei stata più felice se fossi arrivata 4a con un buon stile libero. Questo non era lo stile libero che volevo avere”, ha detto in seguito.

A giudicare dai numeri e dall’equilibrio di potere tra i piloti, il suo quarto posto aveva un senso. Ma il secondo posto nel programma corto ha sollevato le aspettative. Questo crea ulteriore pressione. “Ho cercato di mantenere la pressione fuori”, ha detto Hendricks. “Ecco perché ho deciso di pattinare solo per me stesso. Ma ero molto nervoso, in modo diverso dal solito. Ho confessato a Sporza di sentirmi meno e non sapevo come affrontarlo”. non dormire bene la notte perché il suono era troppo forte nella lobby. Ci è voluto anche tanto tempo prima che dovessi recitare, facendoti pensare per ore. Normalmente posso gestirlo però”.

Hendrickx ha ammesso che questa buona classifica nella prima parte del torneo l’ha messa in una posizione sconosciuta. Doveva abituarsi e due giorni non erano abbastanza. “Le ragazze russe sono molto forti e sapevo che mi avrebbero picchiato”.

© AFP

Hendrix ha rivelato che le ultime settimane prima del torneo sono state molto difficili. “Avevo spesso mal di testa. Non sopportavo molto bene la luce intensa. Mi impediva di fare salti e rotazioni. ” A causa dei suoi precedenti infortuni alla schiena, Hendrickx evita il più possibile alcuni movimenti difficili. Quindi giocano un certo ruolo solo nelle competizioni importanti, perché sono molto faticosi e rischiosi per le retrovie. “Questa non è una scusa”, ha aggiunto. “Perché il programma corto era buono.”

Prima di partire per i Giochi invernali, ha detto, Hendrix farà visita al suo allenatore mentale. La pressione la fece sospettare. “Devo credere di più in me stesso e nelle mie capacità sul ghiaccio. Almeno più di quanto non abbia fatto oggi”.

L’ex campionessa olimpica Witt è piena di lodi per Loena Hendrickx

La due volte campionessa olimpica di pattinaggio Katharina Witt (1984 e 1988), era entusiasta della prestazione di Luina Hendricks durante la lotta per il titolo europeo a Tallinn sabato. “In realtà, Luena è una bellissima concorrente”, ha detto Witt al canale televisivo tedesco ARD.

“È una delle poche pattinatrici che hanno mostrato un passo più lungo. Ma cadere due volte è due volte più basso”.

Witt vide che stava arrivando il primo autunno. “Ecco, era già contorto nell’aria. Non puoi più correggerlo. Peccato.” Nella sua carriera, Witt è diventata la sei volte Campionessa Europea dell’ex Repubblica Democratica Tedesca.

calendario

gratis GRATIS:

1. Camila Valeeva (russa) 168,61 punti

2- Anna Shcherbakova (Russia) 168.37

3 – Alexandra Trusova (Russia) 159.23

4 – Ekaterina Kurakova (Paolo) 137.26

5. Loena Hendrickx (Bel) 131.72

6 – Ekaterina Ryabova (Azzy) 131.28

7. Niina Petrokina (Est) 128,77

8. Viktoriia Safonova (WRu) 122,34

9. Anastasia Jobanova (GEO) 121,15

10. Alessia Paganini (Zoe) 115,78

Il risultato finale:

1. Camila Valeeva (russa) 259,06 punti

2 – Anna Shcherbakova (Russia) 237

3 – Alexandra Trusova (Russia)

4. Luina Hendricks (fattura) 207,97

5. Ekaterina Kurakova (Paolo) 204.73

6- Ekaterina Ryabova (Aze) 196.75

7. Anastasiia Gubanova (Geo) 188,17

8. Niina Petrokina (Est) 187.07

9. Viktoriia Safonova (WRu) 185,41

10. Alessia Paganini (Zoe) 178.10

READ  Sly Marian Voss vince l'ottavo titolo mondiale di ciclocross dopo la battaglia tattica con Brand | Campionato mondiale di ciclocross femminile 2022