QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Olanda rinvia l’allentamento delle regole Corona

Un ulteriore allentamento delle regole Corona che potrebbero entrare in vigore nei Paesi Bassi dall’11 maggio, come l’apertura di palestre e zoo, richiederà più tempo. Il governo ritiene che il numero di ricoveri e pazienti affetti da coronavirus in terapia intensiva rimanga molto alto, secondo il Government Information Service.

Domenica, il governo in pensione si consulterà a Catshuis sulla seconda fase del cosiddetto piano di apertura. Ma questo incontro passerà al prossimo fine settimana. Martedì 11 maggio seguirà una conferenza stampa. La prossima data per l’entrata in vigore della struttura sarà probabilmente il 18 maggio. La conferenza stampa prevista per lunedì prossimo è stata annullata.

Non è ancora noto cosa significherà il cambiamento per il resto del piano inaugurale. La terza tappa era prevista per il 26 maggio, se i numeri di Corona lo consentissero. Da allora, i nostri vicini settentrionali potranno nuovamente ricevere quattro persone a casa e mangiare di nuovo fuori nelle strutture di ristorazione.

‘La carenza non è sufficiente’

Tuttavia, il governo ritiene che i numeri di Corona abbiano “raggiunto il picco”. Tuttavia, questo calo non è ancora sufficiente per essere in grado di “compiere responsabilmente il secondo passo del piano di apertura”, afferma il ministro della Salute Hugo de Jong.

Venerdì ha detto che non era affatto certo che il governo si sarebbe riunito domenica per discutere le strutture. Ha descritto la situazione negli ospedali come “impegnativa e difficile” e ha detto che la riunione di Catshuis “non ha molto senso” se il team di gestione dell’epidemia non vede spazio per il relax.

La scorsa settimana, il primo passo del piano di apertura è stato compiuto nei Paesi Bassi. Gli stand poi riaprono a determinate condizioni e anche i negozi possono ricevere nuovamente i clienti senza dover fissare un appuntamento in anticipo.

READ  Suggerimento Cash for Gold: gli informatori ricevono $ 200 milioni di bonus | All'estero