QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’olandese (53) è annegato in Italia mentre nuotava con i suoi figli di 14 anni all’estero

Un turista olandese di 53 anni è annegato oggi in Italia davanti ai suoi figli di 14 anni. Lo ha confermato un portavoce del ministero degli Esteri al quotidiano italiano La Stompa. Il trio si è tuffato in mare al largo della costa vicino alle città di Cocolette e Veracruz vicino a Genova. La persona è stata colpita dall’elettricità.




I ragazzi sono riusciti a raggiungere la spiaggia con le proprie forze e i media italiani hanno riferito di aver subito chiamato i soccorsi.. Una motovedetta è riuscita a raggiungere l’uomo in pochi minuti alle 13 ma non è riuscita a salvargli la vita.

La sua morte è stata confermata al porto di Varas, dove è stato portato via dal personale medico. La salma è stata restituita alla famiglia dalle forze dell’ordine. La polizia locale di Varass confermerà che la salma tornerà a casa. La famiglia dell’uomo che è andato in vacanza nel nord Italia sta ricevendo assistenza diplomatica.

La costa dell’Italia occidentale è distrutta da una forte corrente del Mar Ligure. Il mare è agitato e il bagno è sconsigliato. Correnti particolarmente forti possono essere pericolose per la vita in combinazione con Undero.

Più vittime

Altre due persone sono state colpite oggi a causa del mare agitato. Alle 11 un uomo di 45 anni di origine rumena viveva a Moncalleri (Torino). Nonostante la bandiera rossa era andato a nuotare con due amici. Entrambi gli amici hanno notato che la persona era in difficoltà, ma non sono riusciti a raggiungerlo. Due surfisti hanno visto il volto della persona fluttuare verso il basso e hanno chiamato i servizi di emergenza. Uno di loro ha caricato la persona a bordo e poi è riuscita a riportarla a riva. Gli sforzi per la RCP sono inutili. La persona è morta sulla spiaggia.

READ  Mondiali Mancini, cronaca di calcio e grandi storie perché l'Italia è perfetta

bandiera rossa

(Nuoto) La bandiera rossa viene alzata quando le condizioni dell’acqua sono molto pericolose. Nuoto, balneazione e altre attività dentro o fuori dall’acqua sono quindi fortemente incoraggiate dalla National Rescue Force.

Il sedicenne irlandese ha cercato in tutti i modi di salvare la vita del padre di 51 anni, ma è stato inghiottito dalle onde. Il ragazzo è in condizioni critiche in terapia intensiva. Suo padre non è sopravvissuto. La famiglia era in vacanza a Eraklia, Venezia, non lontano dal teatro.

Vacanze

Circa un mese fa, anche Samuel Bajati di Bansodon, in Italia, è annegato in un lago vulcanico a Braziano. L’olandese di 22 anni era in vacanza con un buon amico che avrebbe viaggiato per alcune settimane in un furgone attraverso l’Europa. Samuele Non ha potuto salvare perché è andato troppo oltre il lago.

Il suo corpo è ancora nel lago. L’ubicazione è nota, ma lo vuole i vigili del fuoco locali Non dare il permesso Al team di ricerca Volontario del Cardo per aiutare con attrezzature avanzate. I Vigili del fuoco di Milano utilizzeranno ora un’attrezzatura d’altura avanzata e un robot sottomarino per cercare nell’area precedentemente contrassegnata dal cane da ricerca olandese dei cani da ricerca Signy. Questo è un luogo con un’area di diverse centinaia di metri.

Guarda i video delle notizie che abbiamo guardato di più nella playlist qui sotto: