QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’OPS e il ministro Ramadan uniscono le forze per una zona libera dalla malaria nei Caraibi – Suriname Herald

L’OPS e il ministro Ramadan uniscono le forze per una zona libera dalla malaria nei Caraibi – Suriname Herald

Il ministro della Sanità Ammar Ramadan ha recentemente presieduto un incontro con i rappresentanti dell’Organizzazione Panamericana della Sanità (OPS), tra cui PWR, ed esperti come il dottor Steven Frieden della Task Force per l’eliminazione della malaria. L’incontro si è concentrato sulla discussione di iniziative e strategie volte a promuovere l’eliminazione della malaria a livello regionale.

La cooperazione si estende ai paesi vicini come la Guyana francese, la Guyana e gli Stati settentrionali del Brasile, con l’obiettivo di sviluppare un approccio comune per eliminare la malaria e migliorare la salute nella regione. Il Suriname ha compiuto progressi significativi verso la certificazione come paese libero dalla malaria, ma rimane vulnerabile ai casi importati dai paesi vicini.

L’incontro ha discusso strategie e piani d’azione concreti per accelerare l’eliminazione della malaria e ha valutato la situazione attuale in ciascun paese. Questi sforzi congiunti mirano non solo a eliminare la malaria, ma anche a gettare solide basi per ulteriori iniziative sanitarie regionali.

Nel prossimo periodo, gli esperti tecnici dei paesi interessati si incontreranno per discutere i progressi e sviluppare ulteriori strategie per l’eliminazione della malaria. Successivamente si terrà una riunione a livello ministeriale per perfezionare e coordinare ulteriormente i piani. L’Organizzazione Panamericana della Sanità svolgerà un ruolo di intermediario per migliorare la cooperazione e la comunicazione tra i paesi.

Oltre alla malaria, durante l’incontro si è discusso anche della strategia per eliminare l’epatite virale, un ambito in cui Frieden ha lavorato molto. Nel prossimo periodo il Ministero sosterrà le attività volte a promuovere l’eliminazione dell’epatite virale.