QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lotto-Dstny regala tempo ad Arnaud De Lie al Tour: “Non sottovalutatelo dopo la prima gara”

Lotto-Dstny regala tempo ad Arnaud De Lie al Tour: “Non sottovalutatelo dopo la prima gara”

Con Arnaud De Lie e Maxim Van Gils, Lotto-Destny ha due corridori in cerca di una vittoria di tappa al Tour de France. De Lie ha ricevuto una grande spinta dal campione belga Van Geels che già vedeva opportunità nel fine settimana di apertura.

Arnaud De Lie fa la sua prima apparizione nel tour. Tre giorni fa ha vinto il campionato belga ed è stata ovviamente un’esperienza di grande successo. “Ci sono state tante emozioni domenica”, ha detto dall’Italia. “Quella giornata è stata impressionante, ma ora mi rendo conto che sono il campione belga”.

“C’è più pace e ho potuto godermi il tempo trascorso con la mia famiglia. Naturalmente ho acquisito più fiducia in me stesso, il che è molto importante per un atleta. È bellissimo e sono molto vicino al mio primo grande tour.”

De Lie punta a vincere sul palco, ma si salva dalle grandi dichiarazioni. “Il primo obiettivo era stare bene e fare esperienza. Ogni giorno diventa più dura e non sempre si può dare tutto”.

“È bello imparare e vedremo se è possibile giocarsi la vittoria. Aspetti la prima gara di lunedì? Il piano è partecipare, ma se diventasse troppo folle potrei fermarmi. Qui posso imparare molto particolarmente.” “.

Vincere la tappa completa quasi la tua carriera e questo è l’obiettivo finale. Le opportunità ci sono, anche se forse meno rispetto allo scorso anno. Ma il weekend inaugurale è iniziato alla grande.

Maxim van Giles

Presso Maxim Van Giles, il processo di apprendimento è iniziato davvero l’anno scorso. Poi è arrivato secondo nella tappa di montagna del Grand Colombier. “Sarebbe bello se potessi fare un punto migliore”, dice il pugile.

READ  Matteo van der Pol dopo la declassificazione: "Sono l'ultima persona che vuole mettere in pericolo qualcuno" | Giro di Francia

“Vincere una tappa completa quasi la tua carriera e questo è l’obiettivo assoluto. Ci sono possibilità, anche se potrebbero essere inferiori rispetto allo scorso anno. Ma il fine settimana di apertura è un buon inizio”.

“È un percorso come quello delle Ardenne e speriamo che sabato sarà una gara veloce con un piccolo gruppo. È una gara di un giorno per la quale devi prepararti, come la Liegi-Bastogne-Liegi.”

gengive

Van Gils è anche protettivo nei confronti del suo compagno di squadra De Lie. “È la sua prima uscita ed è un corridore diverso da Caleb Ewan. Negli ultimi anni l’obiettivo è stato spesso quello di segnare nella prima gara.”

“Dobbiamo aspettare e vedere come andranno le cose con Arno. Non dobbiamo escluderlo dopo la prima gara. Può segnare all’ottavo e al nono posto. Dobbiamo anche affrontare la cosa in modo diverso. La gara potrebbe diventare più difficile”.

Il direttore sportivo Mario Aerts ha annuito: “Non sarà così facile vincere per Arnault, ma non dovresti essere deluso se sei al 10° posto. Devi analizzare ogni opportunità”.

“Non deve essere sempre deludente e la prima occasione sarà molto frenetica. Ci vorrà un po’ di pratica, per così dire. Probabilmente ci saranno opportunità migliori un po’ più avanti nel Tour, quando tutti saranno sulla buona strada. “

Aerts vede già per Van Giles un ruolo da protagonista in Italia. “Lo vedo finire davanti sabato e domenica. Ho anche individuato alcune opzioni per lui. Vogliamo vincere una tappa. Per noi è successo qualche anno fa.”

READ  Fine di un'era all'Anderlecht: Michael Verschoeren lascia il consiglio | Jupiler Pro League

Imparentato:

Giro di Francia

Cavalcare data Inizio – Fine Tipo di corsa il totale vincitore capo

1

29/06 Firenze-Rimini

206 km

2

30/06 Cesenatico-Bologna

198,7 km

3

01/07 Piacenza-Torino

230,8 km

4

02/07 Pinerolo-Valloire

139,6 km

5

03/07 Saint-Jean-de-Maurienne – Saint-Volpas

177,4 km

6

04/07 Macon – Digione

163,5 km

7

05/07 Nuits Saint-Georges – Geoffrey Chambertin

25,3 km

8

06/07 Semur-en-Auxois – Colombe les deux Églises

183,4 km

9

07/07 Troia – Troia

199 km

Giorno di riposo 08/07

10

09/07 Orléans – Saint-Amand Montronde

187,3 km

11

10/07 Evo les pas – le leurant

211 km

12

07/11 Aurillac-Villeneuve-sur-Lotte

203,6 km

13

12/07 Ajin-bao

165,3 km

14

13/07 Bao – no, dadet

151,9 km

15

14/07 Loudenvielle-Plateau de Belle

197,7 km

Giorno di riposo 15/07

16

16/07 Groissan-Nim

188,6 km

17

17/07 Castello di Saint Paul Trois – Superdévoluy

177,8 km

18

18/07 Gap – Barcelonet

179,5 km

19

19/07 Embrun-Isola 2000

144,6 km

20

20/07 Nizza – Col de la Coyole

132,8 km

21

21/07 Monaco – Nizza

33,7 km