QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Ucraina fa un altro passo avanti verso l’adesione all’UE: l’Ungheria smette di resistere ai negoziati di adesione

L’Ucraina fa un altro passo avanti verso l’adesione all’UE: l’Ungheria smette di resistere ai negoziati di adesione

Il fatto che l’Ungheria stia tornando indietro ha molto a che fare con l’avvicinarsi della data del 1° luglio. In quel momento l’Ungheria assumerà la presidenza dell’Unione Europea, succedendo al Belgio. “L’Ungheria non vuole che ci siano ulteriori tensioni, perché garantire che la presidenza dell’UE si svolga nel modo migliore possibile è una questione di prestigio”, afferma il corrispondente da Budapest Stefan Bos su De Ochtend.

Anche l’Ungheria sta ancora aspettando miliardi di dollari in aiuti UE che sono stati congelati a causa delle preoccupazioni sullo stato di diritto. Ciò ha avuto un ruolo anche nella decisione di non opporsi ai negoziati di adesione.

“Proprio come rendersi conto che questi negoziati potrebbero richiedere anni”, dice Stefan Bos. Ha aggiunto: “Non spetta ancora all’Ungheria decidere se l’Ucraina può effettivamente aderire all’Unione europea”.

In ogni caso, l’Ungheria resta una grande sostenitrice dell’adesione dell’Ucraina all’Unione Europea. “Il primo ministro ungherese Viktor Orban nutre sospetti a causa della corruzione, ma soprattutto a causa del trattamento riservato alla minoranza ungherese in Ucraina, che secondo lui è ancora discriminata, soprattutto nel campo della lingua. Ma anche l’Ungheria è preoccupata per il fatto che molti ungheresi vengono chiamati a combattere”. “Nell’esercito ucraino e, naturalmente, l’Ungheria ha ancora stretti rapporti con Mosca”.

READ  Sospetto pallone spia vola in Polonia dalla Bielorussia | Guerra Ucraina e Russia