QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“L’Ucraina ha avvertito l’Europa che lo spazio aereo era pericoloso mesi prima del disastro dell’MH17”

Pochi mesi prima del disastro dell’MH17, l’Ucraina ha avvertito altri paesi europei e l’organizzazione aeronautica Eurocontrol di non poter garantire la sicurezza nel suo spazio aereo a causa dell’aggressione russa. Nonostante l’avvertimento, lo spazio aereo è rimasto aperto, altrimenti il ​​traffico aereo sull’importante rotta verso l’Asia dovrebbe essere deviato.




Questo è stato riportato da Dutch RTL News sulla base di un rapporto del maggio 2014, che è stato tenuto segreto fino ad ora, dalla riunione dell’ECAC. Gli ucraini hanno notato che l’integrità territoriale del paese è stata “colpita spesso e in molti modi” dalle azioni della Russia.

“La sicurezza dei voli attualmente non può essere garantita dalle autorità ucraine”, ha avvertito un alto funzionario olandese del Ministero delle Infrastrutture e dell’Ambiente nella parte ora declassificata del rapporto. Ha partecipato alla riunione ECAC per conto del Ministero. Questa rappresenta la Conferenza europea dell’aviazione civile che è l’organizzazione europea per la cooperazione nel campo dell’aviazione. Ne fanno parte 44 paesi europei.

Alcune delle sue osservazioni sono state rese pubbliche più di sette anni dopo il disastro MH17, a seguito di una causa intentata da RTL Nieuws sulla base del Government Information (Public Access) Act.

Il volo Malaysia Airlines MH17 è stato abbattuto sull’Ucraina orientale il 17 luglio 2014, molto probabilmente da separatisti filo-russi. Tutte le 298 persone a bordo sono state uccise, tra cui quasi 200 olandesi e alcuni belgi.

READ  Il consiglio di sorveglianza di Facebook conferma Zwarte Piet Ban