QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Ucraina utilizza per la prima volta missili statunitensi a lungo raggio, forse in un attacco che ha distrutto nove elicotteri russi

L’Ucraina utilizza per la prima volta missili statunitensi a lungo raggio, forse in un attacco che ha distrutto nove elicotteri russi

Secondo il sito di notizie POLITICO Si dice che l’Ucraina abbia utilizzato per la prima volta missili ATACMS a lungo raggio per attaccare gli aeroporti. Si dice che sia stato spedito segretamente nelle ultime settimane.

Diversi media statunitensi affermano inoltre – citando due funzionari rimasti anonimi – che gli Stati Uniti hanno fornito segretamente all’Ucraina missili a lungo raggio, che sono stati utilizzati anche negli attacchi agli aeroporti.

Nel corso della giornata, il presidente Volodymyr Zelenskyj ha confermato che l’Ucraina ha utilizzato per la prima volta missili contro la Russia. Non ha specificato dove né quando.

L’Ucraina richiede da tempo missili statunitensi a lungo raggio che possano colpire obiettivi molto dietro la linea del fronte, come linee di rifornimento logistico, basi aeree o infrastrutture ferroviarie. Alcuni tipi di ATACMS possono colpire obiettivi fino a 300 chilometri di distanza.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è astenuto dal farlo perché temeva un’escalation con la Russia. Il fatto che i missili siano stati consegnati e vengano utilizzati potrebbe indicare che il governo americano ha voltato pagina ora che la controffensiva ucraina rimane difficile.

READ  Boris Johnson paga la multa Corona per le feste di chiusura e offre "scuse complete"