QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’uomo si è riunito al figlio rapito dopo 24 anni

L’uomo si è riunito al figlio rapito dopo 24 anni

Dopo 24 anni, Guo Gangtang si riunisce con suo figlio. È stato rapito davanti a casa sua nel 1997 da trafficanti di esseri umani.

Nel 1997, il figlio di due anni di Guo Gangtang è scomparso mentre giocava fuori casa nella provincia di Shandong. Da allora, il padre ha viaggiato in moto attraverso più di 20 contee del vasto paese, alla ricerca di suggerimenti che potessero condurlo a suo figlio. Ora, dopo 24 anni e più di 500.000 chilometri, la famiglia è finalmente riunita.

“Sono tornato”, guarda la madre, il cui nome non è stato rilasciato. “Ora che mio figlio è stato ritrovato, tutto può andare bene”, ha detto il padre. Ha detto che una coppia che ha cresciuto il proprio figlio sarebbe stata considerata una famiglia.

Secondo il ministero della sicurezza cinese, la polizia è riuscita a identificare il figlio di 26 anni grazie all’analisi del Dna. I media locali hanno riferito che due sospetti, un uomo e una donna, erano stati arrestati. La coppia aveva rapito il ragazzo in quel momento per poi venderlo in adozione nella vicina provincia di Henan, dove il giovane vive ancora.

In Cina, il rapimento e la vendita di bambini sono un problema da decenni. Secondo le stime del 2015, ogni anno vengono rapiti e venduti circa 20.000 bambini in patria o all’estero. La scomparsa del figlio di Jang Tang è stata filmata nel 2015, con l’attore di Hong Kong Andy Lau come padre.

Secondo le autorità cinesi, sempre più vittime possono essere riunite grazie alle nuove tecnologie.