QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’uragano Ian approda in Florida: venti fino a 250 km/h, 1 milione di persone senza corrente

Lunghi ingorghi con residenti in fuga che cercano di portare con sé il più possibile. Ha costruito molte case e negozi. La Florida è preparata al peggio e sembra un paese fantasma. Il National Hurricane Center degli Stati Uniti li definisce “tempeste pericolose per la vita, venti catastrofici e gravi inondazioni”.

Prima che Ian atterrasse intorno alle 21:00 (ora belga) di mercoledì notte, l’uragano stava pericolosamente guadagnando forza nel Golfo del Messico e i cacciatori di uragani dell’aeronautica americana avevano già misurato venti fino a 250 km/h. Tuttavia, una tempesta di categoria 4 si trasforma grosso modo in un uragano di categoria 5 (la categoria più grave e pericolosa).

Il percorso dell’uragano, visibile anche dallo spazio, era nel frattempo cambiato. Ian dovrebbe fare un passaggio difficile attraverso l’area densamente popolata di Tampa, dove un tempo temeva il peggio.

(Leggi di più sotto le foto)

© AFP

Sulla costa occidentale della Florida, 2,5 milioni di persone sono già state evacuate a causa della tempesta, delle onde alte e delle inondazioni causate dalle forti piogge.

Il livello dell’acqua a Fort Myers è aumentato di oltre due metri nelle ultime sette ore, l’aumento più alto da quando sono iniziate le registrazioni nel 1965.

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha dichiarato lo stato di emergenza, avvertendo, sulla base delle previsioni dei meteorologi, che alcune aree potrebbero essere inabitabili per settimane o addirittura mesi dopo che l’uragano è passato. Molte case di tronchi non saranno in grado di resistere alla forza dell’uragano e parti dell’intero stato saranno inondate dalle piogge torrenziali.

Nel frattempo, è probabile che anche le prime perdite siano diminuite. Il mare agitato ha inghiottito una barca che trasportava immigrati cubani al largo della costa della Florida. Secondo la US Border Patrol, 23 persone a bordo risultano disperse. Quattro persone sono riuscite a nuotare fino a Stoke Island vicino a Key West.

Gran parte della Florida è già senza elettricità a causa dell’esplosione delle reti elettriche. Il peggio deve ancora venire.

Nel frattempo, anche il governatore della Carolina del Sud ha dichiarato lo stato di emergenza e l’uragano sembra andare in quella direzione.

La tempesta non dovrebbe finire prima di venerdì.

(Leggi di più sotto le foto)

© AFP

io

© AFP

Distrutte le piantagioni di tabacco

Nel frattempo a Cuba, si leccano le ferite dopo la morte di Ian. Il danno è enorme. Uragano con venti fino a 205 km/h. causato un’interruzione di corrente. E 11 milioni di cubani sono senza elettricità da più di un giorno.

Anche le principali piantagioni di tabacco di Cuba a La Robina sono state gravemente colpite. “E ‘stato orribile”, dice Hirochi Robaina del produttore di sigari Finca Robina.

I meteorologi sono particolarmente preoccupati per il fatto che Ian sia passato troppo rapidamente da una tempesta tropicale a un uragano di categoria 4. Gli esperti di uragani vedono il cambiamento climatico come una delle ragioni e affermano che non è un’affermazione rassicurante sul futuro.

READ  Una donna fa appello contro la decisione di respingere il caso di stupro del ministro dell'Interno francese | All'estero