QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mangiarsi le unghie contro la Grecia elimina le possibilità dei Leoni belgi in Coppa del Mondo | Nero belga

Solo la vittoria manterrebbe i leoni belgi sulla strada per la loro prima Coppa del Mondo.

Un buon inizio è stato decisivo e leoni e greci si sono quasi sbilanciati a vicenda.

È successo sotto la spinta della bomba energetica Retin Obasohan, buono per ben 20 dei 34 punti belgi a metà campo: 34-31.

Tuttavia, la Grecia ha fatto rifornimento in modo aggressivo negli spogliatoi e ha messo più pressione sui Lions, con Obasohan che è svanito brevemente.

Dopo alcuni cattivi sprint greci, i robusti Lions hanno dovuto mostrare carattere e lo hanno fatto: 55-58 all’inizio dell’ultimo quarto.

I greci non volevano ridurre quella stretta distanza di un metro. I Lions hanno fatto del loro meglio, ma sembrava che la moneta andasse ripetutamente verso gli ospiti a causa della mancanza di tiri liberi e palle perse.

L’attacco finale di Obasuhan avrebbe potuto cambiare lo scenario, ma l’arbitraggio ha stroncato sul nascere lo stratagemma con una decisione discutibile.

I belgi affronteranno Gran Bretagna e Turchia a febbraio, ma il Mondiale è al 99% fuori portata.

Quarti: 19-19, 15-12, 21-27, 15-14

Tiratori Belgio: Obasohan 30 punti, Paco 10, Moema 9, Tabo 7, Lecomte 5, Tomba 4, Gillet 3, De Zeeuw 2

Non lì contro la Turchia, ma contro i greci è stato Retin Obasuhan il protagonista assoluto con 30 punti.

“Abbiamo combattuto molto duramente, quindi questa sconfitta è difficile”, ha detto. “Nessuno ci ha dato il 5% di possibilità di essere così vicini alla Grecia. Quindi sono particolarmente orgoglioso dei nostri giocatori e dello staff”.

“È stata una strada lunga. Abbiamo dimostrato di poter competere con chiunque, anche se molti non credono in noi. Abbiamo perso, ma abbiamo fatto una buona mossa per il basket belga”.

READ  Klement vede "il miglior Vanaken di sempre" e spera nell'applauso di Rafaelov | Jupiler Pro League

“Se avessimo ancora una piccola possibilità in Coppa del Mondo, ci proveremmo. Oggi è stata una grande occasione, ma non ci siamo riusciti”.