QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Marko lancia un avvertimento dopo una serata turbolenta: “Altrimenti riconsidereremo la nostra partecipazione”.

Quando è stato annunciato ieri che i padroni di casa avevano rifiutato le proteste della Mercedes, è stata una grande festa alla Red Bull. Il dubbio era passato e il titolo mondiale era sicuramente per Max Verstappen. Tuttavia, c’era ancora qualche disagio nella scuderia austriaca.

Il consigliere del team Helmut Marko era particolarmente arrabbiato. Il fatto che ci fosse stata una mancanza di chiarezza per così tanto tempo lo faceva sentire a disagio. Ha reagito con forza a Motorsport-Total.com: “È assurdo che la decisione sull’ultima gara della stagione sia stata ritardata così a lungo. Questo è qualcosa che parla a favore di un cattivo perdente. Un perdente che solleva tali obiezioni e proteste».

Riconsidera il post

Le regole non così chiare continuano a irritare Marko. Quindi cosparge di minacce: “Riconsidereremo il nostro impegno se le persone non cominceranno a pensare a come migliorare i regolamenti. Tutto deve essere riconsiderato. Tutte le regole devono essere adattate al credo ‘Corriamo!”

vincitore morale

Tuttavia, il cancelliere austriaco è pieno di felicità. Il suo allievo Verstappen ha vinto il titolo mondiale e questo era tutto ciò che voleva. Marco lo condivide con il mondo esterno: “Non ci interessa più. Siamo i vincitori morali. Siamo i vincitori, come vuoi tu”.

READ  Queen Nairt tra Kenya e Tokyo con fiducia: 'Questa è un'ottima regina' | le Olimpiadi