QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Matt Damon piange al Festival di Cannes: ‘L’inizio di una nuova era’ | Famoso

Giovedì, Matt Damon ha presentato il suo nuovo film “Stillwater” a Cannes. Il film parla di un uomo che scopre che sua figlia è falsamente accusata di omicidio in Francia e cerca di dimostrare la sua innocenza. Dopo il film, il cast e la troupe hanno ricevuto una standing ovation, che ovviamente ha suscitato molte emozioni nell’attore.

“Ero un po’ sopraffatto”, spiega l’attore a The Hollywood Reporter. “Sono così felice che siamo qui quest’anno. Perché penso che guarderemo indietro e ricorderemo questo momento in cui siamo usciti dalla situazione della corona .. e come!” Quindi Damon è entusiasta che il festival sia stato in grado di continuare quest’anno: “Penso che sia fantastico che il festival continui. Era, sembra l’inizio di una nuova era”. Stare di nuovo insieme in una stanza con altre 1.000 persone estranee ma parte della stessa comunità perché tutti amiamo lo stesso è stato un grande promemoria del perché l’abbiamo fatto. L’ultima volta che ho avuto un’esperienza del genere è stato circa due anni fa.” E aggiunge: “Non l’avrei mai apprezzato così tanto se non l’avessimo sperimentato tutti (caso Corona, editore).”

Damon conclude: “È una sensazione diversa. Sono stato qui alcune volte, ma non ho visto cosa è successo la scorsa notte”.

READ  Chima Kaise "maltrattata" | spettacolo