QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Matthew van der Boyle: Italia e Francia svengono in un anno di alti e bassi

La stagione su strada è finita, quindi è tempo di guardare indietro al 2021, il meraviglioso anno del ciclismo. In sette giorni abbiamo inserito i sette migliori piloti di questa stagione. Classifica mondiale UCI. Oggi: Matthew van der Boyle, sempre una gioia per gli occhi, sempre attaccante. Questo gli ha portato molti benefici, ma gli è costato la testa molte volte.

tu stai lì

Là ti siedi, stordito e ti guardi intorno, c’è ancora sabbia sul tuo viso. Cinque anni. Aspettava questo momento da cinque anni. Ogni anno migliorava un po’ finché non iniziava a vincere. C’è stata una recessione del virus corona, che ha impedito di giocare ai giochi nel 2020. E adesso? Continua. Al Tour de France è andata bene e l’adattamento con la MTB è andato liscio. Le gambe girate, era sulla buona strada. L’intelligence è andata bene e il tempo non è stato un problema. Van der Boyle può affrontare un po’ di caldo.

Poi improvvisamente c’era la profondità, un fosso che non è mai esistito. Una tavola in cui voleva rotolare divenne un buco profondo in cui atterrò in fretta sulla ruota anteriore. Van der Boyle stava giurando davanti alla televisione nei Paesi Bassi che voleva andare in bicicletta quando stava inciampando in aria. Il sogno dell’oro è svanito, cinque anni di duro lavoro. In tutto il mondo il sapone veniva mangiato come una torta dolce. Un guardaroba che ora non esiste? Grave? Cinque anni di deliberazioni, combinando morale, successo, successo, successo e distruggendo tutto con un’unica tavola?

Là ti siedi, stordito e ti guardi intorno, c’è ancora sabbia sul tuo viso. “Non so cosa dire”, ha detto sui social poche ore dopo. Nessuno sa veramente cosa significhi. Immagina di entrare alla cieca in una vasca idromassaggio e presto sentirai la pianta dei tuoi piedi. Invece stai tuonando. Cosa stai facendo allora?

Van der Boyle ha fatto di tutto: ha ricominciato a piangere. Quando arriva la nuova opportunità per la gloria eterna, fissa degli obiettivi verso Parigi 2024. Tom Bitcock ha dimostrato che l’arrogante concorrente svizzero non era l’unico sale nella ferita. Uno per i libri di storia, Sven Kramer e The Wrong Switch in linea. L’unica speranza per Van der Boyle è che, a differenza di Kramer, possa ancora vincere quell’ex medaglia d’oro. Non sarà ricordato in eterno per quel giorno nero nel 2021.

Per te, Poupou

Le settimane prima dei giochi erano sempre le stesse Liscio Scaduto. Van der Boyle ha programmato una breve pausa dopo una primavera frenetica e poi si è concentrato su alcune gare di mountain bike a maggio per raccogliere punti per Tokyo. Era un errore dire che ha beneficiato del giro della Svizzera. Van der Boyle ha vinto entrambe le tappe e ha indossato con orgoglio la maglia di capitano. Un grande stimolo verso il Tour de France iniziato a Brest due settimane dopo.

READ  La Germania batte l'Olanda nella cronometro a squadre miste, il Belgio corre per la settima volta | Campionato del mondo 2021

Van der Boyle non se ne rendeva conto di nascosto. Quel tour ha interrotto il flusso per i giochi in cui doveva camminare. Ma come un bambino infastidito a Smalland, il desiderio di giocare alla fine prenderà il sopravvento. È iniziato con una dura lezione nella prima fase “Tour de France for Financiers”, dove Van der Boyle era a quaranta miglia di distanza con un superbo arrivo di pugni. Quando li cattura tutti, Julian Alabilip è già volato via.

In casi come questi, i sentimenti di vendetta di Van der Boyle fanno sempre il loro lavoro. Arrivando a Mûr de Bretagne il giorno dopo, deve essere di nuovo Alaphilippe, sicuro? No.. Van der Boyle ha usato il primo attacco su due delle ripide salite di Mûr. Quello che nessuno sapeva allora era che avrebbe potuto usare i secondi bonus che avrebbe ottenuto lì più tardi.

Nessuno ne tiene conto, perché se attacchi troppo presto di solito perdi le tue possibilità. Ma van der Boyle non è un evento senza niente. Attaccò ancora una volta mentre gli altri si guardavano. Ed era andato. Non potrà mai perseguire questo, vero!? Bene così. Giallo fece un gesto, Van der Boyle alzò di nuovo il labbro, e poi si sa: il resto è perduto. Ha vinto una tappa e ha ricevuto un cartellino giallo, ma non gliene fregava niente. Al traguardo, il suo dito indicò il cielo. Per te, Poupou. Lacrime Ha raccontato tutta la storia dopo l’incontro.

Grinda secerne dalle orecchie

Van der Boyle o Alabilip? Era una guerra a Siena, era chiaro. Ancora un muro ripido verso la piazza, chi aveva qualcosa nel serbatoio dopo tanti giorni di attacco? Van der Boyle non ha perso il suo sapore strappando la ghiaia ripida in finale? Aveva Alabilip con sé, ed Egan Bernal era ancora aggrappato ad esso. Riuscirai a battere il campione del mondo? Ha risposto molto semplicemente alla strana accelerazione di Van der Boyle. Quel muro di Siena, il leader dell’Alpsin ne ha poca esperienza. Questo è solo il suo secondo Stretto Beyonc.

C’era il muro. Chiunque guardi lassù vorrà legare dei chiodi sotto le gomme della bicicletta. È così ripido che se scendi dalla bici non ti rialzerai mai più. Van der Boyle e Alabilip si guardano, Bernal si vede da tempo. Julian vuole giocare a poker, ne ha uno in più Doppia coppia Dietro il braccio, Vuole correre veloce per questo. Poi van der Boyle, molto prima del previsto, lancia le sue chips al tavolo. Muove tutto con uno Colore dritto Nei suoi polpacci. È mozzafiato e allo stesso tempo terrificante vedere quanto velocemente Van der Boyle si sta allontanando dal suo rivale. Sembra che Albilip sia in pausa con ogni sigillo sui pedali di quel povero canyon. Straight Pianche c’è, ma di questo si parlerà nei prossimi anni.

READ  Discussione in Italia sulla legge antidiscriminazione LGPTI: 'Non abbiamo fatto un passo indietro'

Grinda spruzza dalle orecchie di Van der Poyle per i primi tre mesi, culminando in un inverno di cross quasi impeccabile con il titolo mondiale sulla spiaggia di Ostenda. Chi lo ha visto sul ripido ponte sa già cosa sta succedendo. La curva era così stretta che Van der Boyle ha vinto subito dopo un’epica fase di fan durante il tour degli Emirati Arabi Uniti. Sfortunatamente per lui, è dovuto tornare a casa a causa di un test corona positivo all’interno del team Alpsin-Phoenix. Tuttavia, la primavera italiana non è in pericolo, come viene chiamata. Van der Boyle si è trasferito al Treno-Adriatico nella forma della sua vita, che è diventata il culmine totale del suo primo quarto.

I sentimenti di vendetta sono apparsi di nuovo lì. Van der Boyle non poteva perdersi in questa forma. Eppure è successo, al termine di un pugno sulla seconda piattaforma di Tirreno. Mentre dormiva, si inseguì. Non dovrebbe mai succedere di nuovo. Dopo la terza fase il grido della sua gioia è stato ascoltato fino in Islanda, e ora ha vinto una vittoria verso l’alto. Alabilip e Van Airt sono stati collocati in esso. Tuttavia, a causa dell’alto livello di adrenalina e spirito da corsa, Van der Poyle non è riuscito a controllarsi. Ha iniziato quasi alla quinta tappa e ha guidato tutti su una pompa. Nel giro finale incredibilmente difficile, ha isolato l’asfalto dalla strada, e all’improvviso è arrivato l’uomo con il martello. Il suo viso era rosso e la sua bocca era trafitta dal dolore. E adesso? Tadej Pogacar è andato molto vicino, ma Van der Boyle ha tirato verso la vittoria con il suo ultimo calcio di pedale. Quando ebbe finito, si raggomitolò, senza alzarsi per minuti. È andato più in profondità, più in profondità, e poi è cambiato …

READ  Case in vendita in Italia di nuovo a 1 euro

Sconfitto, stordito e finalmente rialzato

Se non l’avessi fatto da solo… perché dovrei andare in Treno adesso? L’avrebbe pensato Van der Boyle quando Flemish si rese conto di non averlo in primavera? Ha vinto lo sprint di Caspar Ascrine in 99 giorni su 100 ad occhi chiusi. Mille watt? Uova! Quando Van der Boyle pensava allo sprint da 1200 watt, nel tour nelle Fiandre era diverso. La scena non è mai sembrata istantanea perché era così impressionato dalle salite che aveva ancora le gambe dritte. Erano di qualche punto percentuale in meno nella misurazione.

È stato aggredito da Treno? Nell’E3 Saxo Bank Classic, lui e Van Airt erano ancora in grado di nascondersi dietro la scusa che si stavano guardando l’un l’altro. Dwars door è una vacanza a Vlaanderen, può succedere, no? Mancano però i successi, soprattutto nelle classiche dove generalmente Van der Poyle vuole essere il migliore. Quel secondo posto a Ronde è stato difficile da digerire, anche se nessuno vicino a lui ha detto ad alta voce cosa lo ha causato.

Mentre scriviamo agosto 2021, le Olimpiadi sono appena finite. Ancora. Stupido ritorno. mal di schiena. Benlex non è in tournée, ma riposa dietro. Ha detto che non potrebbe essere la causa dell’incidente a Tokyo, aggiungendo che era preoccupato di vederlo prima dei giochi. Combattendo tra le vertebre e un’ernia, rischiava di imbattersi nella zuppa autunnale… Solo a settembre è tornato a bordo all’epopea del porto di Anversa, dove ha subito vinto. Va ancora bene?

Quindi no. Era straordinariamente freddo sotto di esso, ma non poteva essere il migliore in sé alla Coppa del Mondo nelle Fiandre, come è stato il caso di un grande campione come Van der Boyle. Com’è stato per la Parigi-Roubaix? La schiena era giusta? Aveva abbastanza ritmo? Come solo van der Boyle poteva fare, si alzò in piedi nell’edizione di terra dell’inferno in Francia. Colpì le pietre e le trascinò via, non gli importava chi c’era sulla sua ruota. Per finire il più rapidamente possibile, mostra ancora una volta da che tipo di legno è tagliato. Era un po’ troppo perché Sony Colbrelli l’ha messa in volata. Prodotto ancora piccolo? Hai fatto troppo? Van der Boyle non è riuscito a farlo esplodere. Era orgoglioso del modo in cui è stato coinvolto nella gara, la firma perfetta per un anno molto intenso e ricco di successi. Un anno pieno di alti e bassi. Ma soprattutto un anno dovrebbe essere incredibilmente orgoglioso.

Bram van der Block (Twitter: @BvdPloegg | E-mail: b.vanderploeg@indeleiderstrui.nl)