QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Medicina stampata in 3D per bambini

Lui lei Ricerca Inizialmente focalizzato sui farmaci contro le aritmie cardiache nei bambini. Con questo farmaco, un’accurata gestione del dosaggio è di grande importanza ed è qualcosa che deve essere fatto con molta attenzione. Le compresse attuali hanno una dose di 50 milligrammi e una pausa non è un’opzione.

“Quindi ora stiamo lavorando con il liquido per infusione che i genitori gocciolano nella bocca del bambino. Tuttavia, questa soluzione non è l’ideale. Il liquido ha un cattivo sapore e il dosaggio può essere facilmente scambiato per”, afferma il farmacista ospedaliero Liesbeth Ruijgrok.

Medicina personalizzata dalla stampante 3D

Le pillole per la stampa 3D alla dose corretta possono essere una buona soluzione a questo problema. Il potenziale (im) è attualmente oggetto di studio da parte di Ruijgrok, in collaborazione con il Dipartimento di Radiologia Pediatrica dell’Erasmus MC e TNO. Per produrre una pillola alla dose esatta, i dati necessari vengono inseriti in un computer che controlla quindi la stampante 3D. Ad esempio, si può preparare una pillola per ogni bambino.

La stampa di dischi con una stampante 3D ha anche più vantaggi. Oltre alla grana tonda standard, è possibile stampare anche dischi in un formato più interessante. Pensa, ad esempio, agli orsi o ai cuori. Soprattutto, può anche sostituire il cattivo gusto dei medicinali.

Perlina stampata in 3D (Foto: TNO)

Sono necessarie ulteriori ricerche

Sono necessarie ulteriori ricerche prima che i dischi stampati in 3D possano essere utilizzati nella pratica. Rogerrock e i suoi colleghi, ad esempio, devono capire come funziona al meglio la stampante. Ma anche se l’effetto delle pillole stampate è lo stesso di quello del farmaco standard, in questo caso il liquido per infusione utilizzato. Inoltre, viene verificato se il farmaco soddisfa tutti i requisiti di qualità e cosa ne pensano i bambini e i genitori.

READ  Mancanza di attenzione al genere negli studi COVID-19

“È un argomento caldo. Ora iniziamo con i medicinali per bambini, ma le applicazioni possibili sono tante. Considera, ad esempio, la “multipillola”, che contiene più farmaci contemporaneamente. Questo può essere molto pratico per gli anziani. O una tecnica di stampa in cui il nucleo della pillola è duro e l’esterno è liscio, in modo che il farmaco venga rilasciato nel corpo in modo molto controllato”, afferma Rogrock.

Per inciso, questa non è la prima ricerca sulla possibilità della stampa 3D di produrre medicinali specifici per i bambini. Per quanto riguarda l’epidemia di Corona – alla fine del 2019 – è stato condotto uno studio simile eseguito di LUMC. Hanno anche concluso che questa tecnologia sembra promettente per questa applicazione.

Salute KPN