QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Meno del 2% dei PC aziendali funziona con Windows 11

Lansweeper ha affermato che solo il 44,4% dei computer dell’azienda è pronto per l’aggiornamento automatico e meno del 2% è effettivamente aggiornato. Anche se c’è una sfumatura in questo, perché Windows 11 spesso si apre fuori dalle mura dell’azienda.

Secondo Lansweeper, il 55% dei computer aziendali non può eseguire automaticamente l’aggiornamento a Windows 11. Il problema principale è la CPU corretta (il 55,6% non è sufficiente) o la necessità di un TPM. Lì, circa il 19 percento ha fallito il test e il 28 percento era incompatibile o non abilitato.

annunciato in ritardo

Questa di per sé non è una grande sorpresa poiché Windows 11 ha requisiti di sistema molto specifici ed è stato annunciato all’ultimo minuto. Pertanto, molti produttori di dispositivi hanno iniziato tardivamente a utilizzare sistemi completamente compatibili con Windows 11 e ci vorrà del tempo prima che appaiano anche in ufficio.

Ma il numero più notevole nella ricerca di Lansweeper è che Windows 11 appare solo sull’1,44% dei dispositivi. Tre mesi fa era solo mezzo punto percentuale. Questo vale alcune sfumature e in realtà non è rappresentativo.

Aziende vs Consumatori

Lansweeper ottiene i suoi dati da circa trenta milioni di dispositivi in ​​sessantamila aziende, presumibilmente aziende che utilizzano Lansweeper. Da ciò ne consegue che l’80,34 dei dispositivi oggi esegue Windows 10 e il 4,7 percento è su Windows 7, che non è più supportato. Anche Windows 8 (1,99%) e Windows XP (1,71%) superano Windows 11.

La sfumatura qui è che sono numeri da ambienti aziendali. Anche se Windows 11 è disponibile da sei mesi, i reparti IT aspettano sempre un po’ di tempo prima di passare in massa a un nuovo sistema operativo. Vogliono assicurarsi che il nuovo sistema sia sufficientemente maturo, ma anche che tutto il loro software funzioni senza problemi sul nuovo sistema operativo prima che tutti gli altri eseguano gli aggiornamenti. Storicamente, grandi ondate di aggiornamenti sono iniziate nel business non appena è uscito il primo service pack (un aggiornamento importante è apparso 1-2 anni dopo con Windows XP, tra le altre cose).

READ  Google Lens sarà presto disponibile anche per Chrome

Non l’1,44 per cento, ma l’8,45 per cento

Per avere un quadro più accurato della popolarità di Windows 11, è necessario dare un’occhiata sia agli utenti business che consumer. Statcounter offre un’immagine migliore là fuori. Lì vengono raccolti dati sul sistema operativo sulla base di analisi su circa due milioni di siti. Quindi qui stiamo parlando di computer che le persone usano attivamente.

Lì apprendiamo che Windows 11 verrà eseguito su circa l’8,45% dei dispositivi in ​​tutto il mondo a marzo 2022, rispetto al 74,82% di Windows 10 e al 12,11% di Windows 7.

Per essere chiari, i dati di Lansweeper non sono sbagliati, ma non sono affatto rappresentativi di tutti i dispositivi Windows. Allo stesso tempo, non è ancora apparso sul muro che meno del 2% dei dispositivi aziendali sia in esecuzione su Windows 11. Dopotutto, non è raro che le aziende evitino l’aggiornamento, un avvio improvviso e requisiti di sistema un po’ più complessi non portare a questo processo.

In collaborazione con Data News