QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Meta al momento non addestrerà modelli di intelligenza artificiale sui dati degli europei – IT Pro – Notizie

Meta sta interrompendo i suoi piani per addestrare i suoi modelli di intelligenza artificiale sui dati degli utenti europei. La società lo decide dopo aver discusso con la Commissione irlandese per la protezione dei dati.

Alla fine di maggio Meta ha notificato agli utenti di Instagram, Facebook e WhatsApp una nuova politica sulla privacy che avrebbe dovuto entrare in vigore il 26 giugno. Si afferma che Meta utilizzerà anche i dati degli europei per addestrare i suoi modelli di intelligenza artificiale. Ciò si riferisce specificamente ai dati visivi degli utenti, come post e commenti. Meta lo sta già facendo in altri paesi, ma non ancora in Europa a causa delle norme sulla privacy più severe.

Dopo l’annuncio dei piani, la fondazione per la privacy noyb ha presentato reclami a undici autorità europee di vigilanza sulla privacy, ha scritto Reuters. Ciò vale per un maggior numero di supervisori nei Paesi Bassi, Belgio, Francia e Germania. noyb ha anche contattato l’autorità irlandese di regolamentazione della privacy DPC, che è responsabile della supervisione di Meta in Europa, poiché Meta ha sede in Irlanda.

dbc Fammi sapere adesso Ha avuto ampie comunicazioni con Meta, dopo di che l’azienda ha scelto di sospendere i suoi piani. Il DPC afferma inoltre che continuerà a discutere l’argomento con Meta, insieme ad altri regolatori europei della privacy.

La stessa Meta afferma che la decisione fa seguito alla richiesta del DPC di sospendere i piani. L’azienda si dice delusa da questa richiesta, “soprattutto perché abbiamo tenuto conto dei commenti dei regolatori e avevamo già informato i regolatori europei a marzo”. Non è stato annunciato per quanto tempo i piani verranno sospesi.

READ  L'Europa è ancora rosso scuro, ma queste destinazioni...