QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Microsoft conferma di aver firmato un driver rootkit – Computer – Notizie

Microsoft riconosce di aver firmato un driver rootkit. La società sta attualmente indagando su questo rootkit, che Microsoft afferma essere stato implementato solo nel settore dei giochi cinese.

Microsoft conferma in Post sul blog Che il rappresentante dietro il rootkit, chiamato Netfilter, abbia inviato il driver per la convalida, dopo di che Microsoft lo ha firmato. “Il rappresentante ha presentato i driver per la certificazione tramite il programma di compatibilità hardware di Windows”, ha affermato il gigante della tecnologia. “I driver sono stati creati da una terza parte. Abbiamo sospeso l’account e controllato i driver forniti per ulteriori segni di malware.”

Microsoft afferma che l’attore dietro questo rootkit è attivo solo nel “settore dei giochi cinese”. Non ci sono indicazioni che Netfilter sia stato utilizzato per appiattire gli ambienti di lavoro, secondo il gigante della tecnologia. La società ha anche affermato di non aver ancora attribuito l’attacco a un hacker di stato. Microsoft ha scritto che gli utenti non dovrebbero intraprendere alcuna azione diversa da “seguire buone misure di sicurezza e utilizzare software antivirus”.

“L’obiettivo dell’attore è utilizzare il conducente per tracciare la propria posizione geografica”. plagio ha detto Microsoft, ingannando così il sistema e giocando ovunque. Di conseguenza, il malware può “guadagnare un vantaggio nei giochi” e “probabilmente approfittare di altri giocatori rubando i loro account tramite strumenti come lo spotter della tastiera”.

Il driver del rootkit del sito era venerdì scorso È stato notato da G-Data, una società di sicurezza informatica tedesca che produce software antivirus, tra le altre cose. Il malware comunica con i server cinesi. “La funzione principale del driver rootkit è reindirizzare il traffico”, ha scritto la società. I rootkit possono anche aggiornarsi da soli.

READ  Buffett è dalla parte delle vendite, tranne se stesso

A partire da Windows Vista, il codice eseguito in modalità kernel deve essere firmato da Microsoft prima di poter essere rilasciato. I driver senza certificato Microsoft non possono essere installati per impostazione predefinita. Quindi G-Data è stata recentemente informata di un possibile falso allarme perché il suo antivirus ha rilevato un driver Netfilter firmato da Microsoft.

“Ma in questo caso, la scoperta è stata davvero positiva, quindi abbiamo inviato i nostri risultati a Microsoft, che ha rapidamente aggiunto il malware a Windows Defender e sta conducendo un’indagine interna”, ha affermato G-Data.

Driver del sito netfilter. Fonte: dati G