QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Migliaia di manifestanti chiedono le dimissioni del governo dopo la morte di…

Migliaia di georgiani sono scesi in piazza domenica per chiedere le dimissioni del governo. Lunedì, un fotografo è stato picchiato da uomini armati di estrema destra durante una manifestazione contro la prevista Pride Parade ed è morto domenica per le ferite riportate.

Lunedì sono stati aggrediti più di 50 giornalisti. Reporters sans frontières ha riferito che i giornalisti hanno subito commozioni cerebrali, braccia rotte e ustioni. Il fotografo Lashkarava ha subito gravi fratture facciali.

Secondo RSF, le autorità hanno agito in modo molto negativo e la polizia avrebbe omesso di proteggere i giornalisti. Il caporedattore di Pirveli, datore di lavoro di Lashkarava, accusa il governo di essere coinvolto nelle violenze. “Il governo ha creato gruppi violenti che prendono di mira i media indipendenti”.

annulla la protesta

Lunedì scorso avrebbe dovuto svolgersi una protesta della comunità LGBTQ nella capitale Tbilisi, ma alla fine la misura è stata annullata a causa delle preoccupazioni per la sicurezza dei partecipanti. Anche il primo ministro Irakli Garibashvili si è espresso contro la Marcia dell’orgoglio, affermando che sarebbe “inaccettabile” per gran parte della società georgiana.

Verso le 20:00 ora locale di domenica, circa 8.000 persone hanno chiesto le dimissioni del governo davanti agli edifici del Parlamento. Le organizzazioni per i diritti umani hanno organizzato questo lavoro. “Chiediamo le dimissioni immediate di Irakli Garibashvili e del suo governo, che sta guidando le violenze contro i giornalisti”, ha detto Nika Melia, capo del principale partito di opposizione del Movimento Nazionale Unito.

L’Unione europea e gli Stati Uniti hanno condannato gli attacchi all’inizio di questa settimana e hanno chiesto che i responsabili siano assicurati alla giustizia. Domenica, il ministro degli Interni georgiano ha dichiarato che è stata aperta un’inchiesta sull’omicidio di Lashkarava.

READ  La "guerra della salsiccia" tra l'UE e il Regno Unito è stata evitata