QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mille Miglia: Il classico rally delle mille miglia in Italia

Le scommesse sugli eventi sportivi, tra cui la Mille Miglia, esistono fin dall’antichità. Forse prenotare una vacanza durante questo rally e poi cogliere l’occasione è il modo migliore per avvicinarsi il più possibile. Fare il percorso da soli con un’auto (a noleggio) o un camper una tantum è un’ottima idea per una vacanza indimenticabile. A proposito, sapevi che è possibile scommettere online su alcuni giochi di scommesse? Ti piacerebbe usarlo? Allora puoi farlo Confronta i siti di casinò olandesi.

Origine della Mille Miglia

1923 Tre bresciani, Franco Mazzotti, Aimo Maggi e Renzo Castagneto, non sono d’accordo sul fatto che tutta l’attenzione sia concentrata sul nuovo circuito di Monza vicino a Milano. La loro corsa, il Gran Premio di Brescia, è passata nell’ombra. Organizzarono così un’altra corsa su strada da Brescia a Roma. La prima edizione ebbe luogo nel 1927. Per trent’anni sono state utilizzate una varietà di dodici modi possibili.

La partecipazione è difficile e costosa

Al giorno d’oggi, per poter partecipare, la tua auto da rally deve aver già partecipato a una gara prestigiosa. Quindi deve essere un vecchio timer. Modelli simili sono talvolta ammessi dall’azienda, ma è prevista una quota di registrazione di circa 8.000 euro tasse escluse. No, ci sono altre due opzioni interessanti: guarda la gara annuale di ottobre o trova un percorso e guidalo tu stesso. Allora vedrai tante cose belle!

Attraverso la bella Toscana

La Mille Miglia Brescia, che inizia in Lombardia e va verso sud, ad esempio da Parma a Pisa, è una città che avrai nella tua lista dei desideri. Benvenuti nella bellissima Toscana! Conoscerai Pisa dalla Torre Pendente, ma c’è molto altro da vedere e da fare. La strada prosegue nella pittoresca regione, passando per Croceto in Maremma, e attraverso il Lazio (con il Lago di Bolsena, un posto bellissimo) verso la Città Eterna di Roma. Suggerimento: parcheggia fuori dal centro qui, perché a volte il viaggio sembra una gara di camper Marcia più alta.

Ritorno: Orvieto – Arezzo – Firenze – Bologna – Verona

Quindi inizia la strada che porta a nord attraverso l’entroterra. Direttamente attraverso le dolci colline umbre, puoi trascorrere un meraviglioso pomeriggio nei dintorni di Orvieto. E poi ci sono altri punti salienti urbani: Arezzo, ancora sconosciuta ai turisti, la città rinascimentale di Frenz o Firenze, la capitale mondiale della pasta, Bologna, e la bellissima Verona in Veneto. Ooh e aah si sentiranno lungo il percorso mentre cammini per l’imponente architettura dei tempi antichi. Finalmente si torna a Brescia dopo aver percorso 1600 chilometri e aver goduto di un viaggio indimenticabile.

READ  In Italia sono sicuri: Djokovic si trasferirà al Milan la prossima estate