QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mini auto elettriche a prezzi accessibili su strada da Volkswagen, Skoda e Cupra

Non mancano SUV plug-in, berline di lusso e supercar, ma cosa c’è per il portafoglio più piccolo? La compatta e conveniente Dacia Spring ha il monopolio qui in Europa in questo momento macchina elettricaOppure devi accontentarti della Opel Rocks-e da 45 km/h limitata che sembra una piccola macchina.

Puoi fare un gradino più in alto e optare per una Peugeot e-208 o Opel Corsa-e, ad esempio, ma presto avrai un investimento di € 30.000. Il Volkswagen Il gruppo potrebbe trovare la risposta. Il gruppo gira su tre auto elettriche che dovrebbero essere ragionevolmente paragonabili per dimensioni alle già citate e-208 e Corsa e, ma forse un po’ più economiche.

Volkswagen ID2 (illustrazione: Andrei Avvarry)

interpretazione speciale

Il trio elettrico apparirà nel 2025 su una versione ridotta della popolare piattaforma MEB, divisa dai marchi Volkswagen, Skoda e Cupra. Quindi sono sulla stessa base e sono tutti costruiti anche in Spagna, ma il Gruppo Volkswagen offre anche ai marchi la libertà di scegliere il proprio approccio al design. Ciò si adatta alla nuova politica del gruppo, in cui i marchi sono più allineati a livello tecnico, ma la differenza tra loro dovrebbe essere maggiore nella decorazione esterna.

Come si può vedere da queste illustrazioni, probabilmente le cose vanno bene al riguardo. Cobra sembra decisamente diverso. Abbiamo già un presagio di questo sotto forma di Urban Rebel Concept. Secondo il primo disegno di progetto, la Volkswagen, che logicamente chiamerai ID2, acquisisce le caratteristiche esterne necessarie di ID3, anche se in forme leggermente più arrotondate. Skoda sceglie un design molto più angolare. Soprattutto spiccano la parte anteriore. Questo è fortemente ispirato dal concetto Vision 7S, rivelato all’inizio di questo mese, in cui Skoda ha introdotto una direzione di progettazione separata per i veicoli elettrici. Pertanto, la compatta elettrica Skoda senza nome non è, francamente, un’eleganza rimpicciolita.

READ  UNICEF: Il consumo eccessivo in Belgio e in altri paesi ricchi sta distruggendo l'ambiente di vita dei bambini di tutto il mondo | Notizia

Skoda Compact EV (illustrazione: Andrei Avarvarii)

Skoda compact EV (illustrazione: Andrei Avarvarii)

Meno di 25.000 euro?

È ancora un po’ un’ipotesi sulle specifiche in avanti per ora, sebbene il Volkswagen ID Life Concept introdotto l’anno scorso potrebbe offrire una buona indicazione. Questa vettura elettrica compatta è dotata di un pacco batteria da 57 kWh, che è buono per un’autonomia di circa 400 km. Probabilmente inizierai in termini di powertrain, proprio come con il fratello maggiore, con una versione a trazione posteriore di circa 150 cavalli. La Cupra, più sportiva, potrebbe superare l’entry level e darà senza dubbio alla sua auto elettrica più compatta una versione sportiva a trazione integrale.

Se ti interessa più l’accessibilità economica che le prestazioni, probabilmente dovresti scegliere una Skoda e poi una Volkswagen. La Volkswagen ha indicato l’anno scorso che avrebbe scommesso un prezzo base di € 20.000-25.000 per il suo veicolo elettrico più piccolo. Questo è promettente. Skoda, secondo la tradizione, potrebbe stare più attento a questo.

Cupra Urban Rebel (Illustrazione: Andrei Avarvarii)

Cupra Urban Rebel (Illustrazione: Andrei Avarvarii)

Il grande assente in tutto questo è ovviamente un sedile, che rimarrà per ora in disparte nei piani futuri per il gruppo elettrico Volkswagen. Il trio elettrico sarà prodotto nello stabilimento SEAT di Martorell e potrebbe significare che la produzione di sedili sarà ridotta. Seat diventerà presto il figlio della fattura? Chi lo sa. In ogni caso, c’è molto da aspettarsi per Volkswagen, Skoda e Cupra, poiché questo trio potrebbe aumentare significativamente le vendite.