QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Miranda ha due figli con COVID-19: le nostre intere vite sono cambiate

Quando Miranda guarda le foto sul suo telefono, vede sua figlia, allegra ed energica, Tessa. “Ho sempre quella foto”, dice Helmonds. “Negli ultimi mesi è stata solo a letto. Le nostre vite sono cambiate in pochissimo tempo”. Due dei suoi quattro figli, Tom (11) e Tessa (13), hanno il COVID-19.

A metà gennaio, un fratello e una sorella sono morti di Corona. Tom aveva mal di gola e qualche mal di testa, e qualche giorno dopo anche il risultato del test di Tessa è risultato positivo. Ha principalmente mal di testa. “Tessa ne era stanca”, descrive Miranda. Quando lei e suo figlio hanno portato a spasso il cane, è quasi caduto dalle gambe. Tom ha avuto le vertigini e non è arrivato in fondo alla strada.

Gli è successo a scuola. Si ammala durante l’allenamento di basket. Tom è a casa da metà gennaio con gravi disturbi di stanchezza. “E’ ancora molto stanco”.

Anche la figlia Tessa ha molti problemi con il virus. “Tessa è ancora molto malata. Ha continui mal di testa ed è solo a letto. Quando si alza, il mal di testa peggiora. Esce raramente dalla sua stanza perché non sopporta i rumori e i rumori del piano di sotto. Non è stata a scuola da gennaio. Le lezioni via Internet non sono disponibili per lei e non sempre capisce i compiti. Questo è molto intenso. “

I genitori dovrebbero sapere che i loro figli sono a rischio di contrarre il COVID-19.

Si è sostenuto che la variante omcron del coronavirus non fosse pericolosa per i giovani. “Tuttavia, i bambini possono anche ammalarsi per molto tempo. Non lo sapevamo fino a quando i nostri figli non si sono ammalati”.

READ  "Il panico di tipo Delta del coronavirus è ingiustificato"

Miranda descrive la loro denuncia:

  • fatica,
  • ipersensibile agli stimoli,
  • Male alla testa,
  • Fatica,
  • Impossibile mettere a fuoco.

“Mi manca quell’interesse per i media. I genitori devono sapere che anche i bambini sono a rischio di contrarre il COVID-19”.

Finora, Tom e Tessa sono stati curati dal loro medico di famiglia, fisioterapista e fisioterapista. Senza un vero risultato. Si diceva: “Il deterioramento di Tessa in particolare non si è ancora fermato. Si dice che le sue condizioni siano molto minori e, ad esempio, ancora mal di testa. Portateli fuori e andrà tutto bene”. Secondo Miranda, non capiscono cosa significhi un virus polmonare. “Mi sentivo come se dovessi difendere i miei figli tutto il tempo”.

Miranda ha cercato aiuto da C-support (un punto di supporto e consiglio per i pazienti con disturbi da coronavirus a lungo termine), ma il medico ha dovuto comunque richiamarla. “Non posso vedere un pediatra fino a ottobre. C’è carenza di pediatri a Helmond.”

“Il mio cellulare è sempre acceso.”

La malattia di Tom e Tessa colpisce la famiglia Miranda. “Abbiamo due bambini più grandi che vogliono anche andare avanti con le loro vite. Non è sempre possibile prendersela comoda quando ci sono Tom e Tessa. Non possiamo più andarcene tutti e dobbiamo sempre rompere”.

Miranda è preoccupata per i suoi figli malati. “Tom è stabile. Tuttavia, se oltrepassa i suoi limiti, gli viene la nausea e il mal di testa. Il tempo per andare a scuola è già molto faticoso. Dopo di che ha le gambe stanche per giorni e il suo respiro si ferma rapidamente”.

Secondo sua madre, Tessa sta ancora facendo dei passi indietro. Deve anche proteggere i suoi limiti e continuare a stancarsi facilmente. “Non oso e non voglio andare troppo lontano. Ho paura che possa succedere qualcosa. Non va bene. Sono stato a scuola questa settimana per un colloquio, e poi il mio cellulare è sempre acceso”.

READ  BA.2.12.1 sta per diventare dominante negli Stati Uniti, sollevando preoccupazioni sui futuri vaccini

È disperata? “Va su e giù, ma spero che Tom e Tessa tornino presto a essere loro stessi.”