QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Molto è stato detto sull’utilità della cannabis.

La cannabis può essere benefica per tutti i tipi di disturbi di salute, ma nella maggior parte dei casi non è stata provata, ci dice l’editorialista Ronald Feldhuizen.

pssst. Comprare un sacchetto di erbe? O olio di canapa? È legale. Dovrebbe essere ovunque, perché la cannabis è un salutare alleluia-kneiter-. Sì mio fratello. In verità, la cannabis ti protegge dal cancro, ti fa dormire meglio e ti libera dalle tue paure. comprare?

Solo per stupire tutti: ci sono alcune affermazioni su quanto sia utile la cannabis in medicina, ma la maggior parte di esse sono false. Negli ultimi anni sono emerse affermazioni da quando la droga leggera è stata legalizzata in Canada e in alcuni stati degli Stati Uniti e, di conseguenza, sono iniziate a emergere ulteriori ricerche scientifiche su questa sostanza. I negozi online, anche in Olanda, recensisci questo: guarda cos’è una buona cannabis!

Leggi anche da Ronald Feldhuizen:

cannabis medica

Fortunatamente, ci sono organizzazioni, come la Cochrane Collaboration, che esaminano criticamente le affermazioni e gli studi medici. La migliore prova che Cochrane ha trovato riguardo alla cannabis medicinale è che è delicata Agisce come sedativo dei nervi Nei disturbi neurologici come Sclerosi multipla (SM)A volte come antidolorifico.

Ciò che è scioccante è la quantità di ricerca che gli analisti Cochrane hanno dovuto fare per raggiungere questa conclusione: delle centinaia di studi sulla cannabis sulla SM, hanno scoperto che solo 25 studi avevano un design significativo. Solo nove studi hanno seguito i loro pazienti abbastanza a lungo da ottenere un risultato affidabile. In conclusione: ci sono buone probabilità che il petrolio funzioni davvero per queste persone, mostrano i nove studi, sebbene sia ancora classificato come “prova non confermata”.

READ  Sostenere la lotta alle malattie più debilitanti tra i giovani

frutto proibito

Ma per tutte le altre affermazioni, la prova dell’efficacia è molto meno convincente. I ricercatori dell’organizzazione no profit HealthPartners del Minnesota scrivono che la maggior parte dei malati di cancro non vedrà il proprio tumore andare via grazie alla cannabis. Sebbene non si possa escludere che tumori rari e non curabili possano un giorno essere curati. Per i problemi mentali, come il sonno, l’ansia e i traumi, ci sono poche prove che la cannabis aiuti, secondo un ampio studio. nella rivista scientifica bisturi Dal 2019. Anche gli studenti che assumono olio di cannabis non vengono aiutati per i nervi, secondo studio acuto dell’Università di Chicago.

Ancora più importante, il dosaggio in studio è molto diverso da quello disponibile senza prescrizione medica. La ricerca scientifica ha dimostrato che anche i sottili effetti della cannabis richiedono una grande dose di CBD, il principio attivo della canapa. Stranamente, spesso si ottiene una dose molto più bassa nel negozio online, ha scoperto il ricercatore sulla cannabis Arno Hazekamp.

Le persone dovrebbero ovviamente sapere da sole per cosa stanno spendendo i loro soldi, ma una cosa è certa: con il clamore scientifico senza senso, il negozio di erba puzza. Il frutto proibito è sempre il migliore.

Questa colonna si trova anche in È il 10/2022.

/ ** /