QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mosca minaccia di bloccare YouTube | All’estero

L’agenzia russa di monitoraggio delle comunicazioni Roskomnadzor ha minacciato di chiudere YouTube mercoledì. Solo se la società di video del gigante di Internet Google accetta di revocare la sospensione dei canali tedeschi per il canale statale russo RT, YouTube può rimanere attivo in Russia.




Secondo Roskomnadzor, il rifiuto di YouTube di revocare il commento è una violazione della legge russa e “tali azioni possono essere considerate una violazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali e sono quindi soggette a un avvertimento ufficiale”. Il governo russo è sconvolto dalla sospensione dei canali YouTube in lingua tedesca affiliati a Mosca RT DE e Der Fehlende Part.

Entrambi i canali sono stati sospesi martedì per aver violato le regole interne diffondendo “notizie false” sul coronavirus e volendo aggirare la sospensione del download.

“Attacco informativo”

Mosca vede la decisione del sito di video come un “atto senza precedenti di aggressione mediatica da parte di YouTube”, secondo un comunicato stampa diffuso dal ministero degli Esteri russo. È “ovvio” per i russi che le autorità tedesche “hanno incoraggiato, persino sollecitato” questa decisione. I russi, che vedono nel commento solo una “guerra mediatica”, continuano che “lo scopo di questa aggressione ai progetti della holding russa è evidente: mettere a tacere le fonti di informazione che non condividono un comodo quadro mediatico. ” contro la Russia.

E i russi hanno continuato: “Le rappresaglie proporzionali contro i media tedeschi in Russia sembrano non solo appropriate, ma anche necessarie”.

RT ha anche programmi in inglese, francese e spagnolo ed è considerato un canale di propaganda per i russi, anche nel resto del mondo.

READ  La crescita della popolazione cinese rallenta al livello più basso dagli anni '70 | all'estero