QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mosca sembra riprendere le forniture di gas tramite Nord Stream dopo la manutenzione | All’estero

Si temeva che Mosca non avrebbe ripreso le spedizioni di gas dopo la manutenzione o che la capacità sarebbe diminuita ulteriormente. Dopo i precedenti lavori di manutenzione di luglio, la Russia ha già ridotto le forniture di gas attraverso il gasdotto.

Secondo l’agenzia di stampa finanziaria Bloomberg, la disponibilità della Russia a riattivare il rubinetto del gas del 20 percento emerge dagli ordini di fornitura. Tuttavia, questi comandi non forniscono ancora alcuna garanzia di flussi effettivi. Di solito ci vuole del tempo prima che le consegne tornino al livello pianificato.

Mercoledì le forniture di gas sono state interrotte per tre giorni. Ciò era necessario, secondo la compagnia russa del gas Gazprom, per controllare le uniche turbine funzionanti che aiutano a pompare gas nel gasdotto. Secondo Gazprom, la turbina deve essere sottoposta a manutenzione tecnica ogni 1.000 ore. Questo è circa ogni 42 giorni. Quindi i prossimi lavori di manutenzione saranno effettuati a metà ottobre.

Ma in Europa ci sono dubbi su questa interpretazione e sull’opinione prevalente che la Russia stia usando le forniture di gas come leva politica. Tuttavia, c’è ancora la possibilità che Mosca spenga il gas più spesso quest’inverno, in risposta alle sanzioni occidentali imposte alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. La Germania ha già detto che non farà più affidamento sulle spedizioni di gas Nord Stream questo inverno.

READ  Il pizzaiolo che ha salvato cinque bambini da un incendio riceve un costoso conto ospedaliero